Home / CINEMA / News Cinema / 3 Generations – Una famiglia quasi perfetta: trama e recensione
3 Generations Una famiglia quasi perfetta trama recensione

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta: trama e recensione

Arriva nei cinema italiani il 24 novembre 2016 il film 3 Generations – Una famiglia quasi perfetta, commedia del regista Gaby Dellal presentata in anteprima al Toronto International Film Festival del 2015. Il cast della pellicola è composto da Elle Fanning (Ray/Ramona), Naomi Watts (Maggie), Susan Sarandon (Dolly), Linda Emond (Frances) e Tate Donovan (Craig).

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta: Trama

Una famiglia newyorkese è composta da tre donne appartenenti a tre generazioni differenti. Le loro vite e le loro diverse esperienze e personalità sono strettamente legate. Ogni trasformazione in una di loro influisce inevitabilmente sulle altre. La più giovane delle tre donne è Ramona è una ragazza adolescente che non si sente a suo agio in un corpo femminile e desidera diventare un ragazzo e che per questo si fa chiamare Ray. Sua madre single, Maggie decide di aiutare la figlia in questo cambiamento ma per farlo deve rintracciare il padre biologico per ottenere il consenso legale al cambiamento. Dolly, la nonna lesbica dichiarata con una compagna Frances che sopporta le sue stranezze ormai da anni, non riesce ad accettare la decisione della nipote Ray. Le tre donne devono fare i conti con la propria identità per cercare di capire i bisogni di Ray e nello stesso tempo devono trovare un punto di equilibrio per tutta la famiglia.

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta: Recensione

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta, commedia americana di Gaby Dellal, mostra una famiglia al femminile composta da 3 generazioni diverse e pone l’accento su temi decisamente attuali come il confronto generazionale di idee e sulle problematiche connesse all’identità di genere. La regista usa l’ironia per mostrare senza sminuirla la sofferenza di Ray e delle donne di famiglia. Il racconto non è un melodramma, ma una storia realistica e delicata in costante equilibrio tra tensioni emotive e sano umorismo. Le attrici sono tutte grandi interpreti: Elle Fanning interpreta una Ray irrequieta, affettuosa, con aspettative per un futuro di completezza della propria identità. Susan Sarandon rende alla perfezione il suo personaggio Dolly rendendolo divertente, autentico con un tocco di moralismo che non guasta. Comunque tutti i personaggi sono ben strutturati, sceneggiati con cura ed interpretati con arte e sapienza. Un film garbato e assolutamente godibile.

3 Generations – Una famiglia quasi perfetta: Trailer


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

Non c'è più religione trama e recensione

Non c’è più religione: trama e recensione della commedia con Bisio e Gassmann

Non c'è più religione, nuova commedia con Claudio Bisio e Alessandro Gassmann, è al cinema dal 7 dicembre 2016. Scopri trama, recensione e trailer.

error: Content is protected !!