Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Addio a Bobby Keys, storico sassofonista dei Rolling Stones

Bobby-Keys

Si è spento ieri per una cirrosi epatica, Bobby Keys, storico sassofonista dei Rolling Stones, ma anche turnista di grandi artisti come John Lennon, George Harrison e The Who, tanto per citarne alcuni.
La salute di Keys era peggiorata durante questa estate, tanto da costringerlo a saltare la parte australiana del ’14 On Fire Tour‘. Il 25 ottobre scorso, poi, aveva rassicurato i fan attraverso un messaggio sulla sua pagina Facebook, in cui diceva di stare bene e che si sarebbe riunito con gli Stones subito dopo le ultime date di questi giorni. Purtroppo però le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate, fino a ieri, quando si è spento.

Tra pochi giorni, più precisamente il 18 Dicembre, il musicista avrebbe compiuto 71 anni, proprio come il collega Keith Richards, nato lo stesso giorno. E proprio con il chitarrista dei Rolling Stones, aveva stretto una grande amicizia.
Nato a Slaton, in Texas, fin da ragazzino fece notare per il suo talento innato, arrivando a suonare a soli 16 anni con il grande Buddy Holly. Dopo questa esperienza entrò nel giro dei turnisti, entrando in contatto poi con i Rolling Stones, per i quali suonò l’assolo per ‘Let It Bleed‘.

Ed a ricordarlo per primi sono proprio i Rolling Stones, che postando un video in cui suonano ‘Miss You’ e ‘Sweet Summer Sun’ con Bobby Keys ad Hyde Park nel 2013, hanno voluto ricordarlo con il messaggio “Miss You Bobby Keys”.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.