Addio a Philip Seymour Hoffman, l’attore dai mille volti

Si è spento nella notte nella sua casa nell’Upper West Side di New York, l’attore Philip Seymour Hoffman, noto al grande pubblico per le sue grandi ed eclettiche interpretazioni. L’attore è stato trovato morto da un amico, preoccupato per il suo silenzio prolungato, che si è recato a casa sua questa mattina, attorno alle 5 ora italiana.

Le cause della morte sono ancora da accertare, ma le prime notizie che ci arrivano da oltreoceano sembrano confermare la morte per overdose. L’artista, infatti, era noto alla stampa scandalistica per il suo continuo entrare ed uscire dalle cliniche di disintossicazione, ma questa volta la dose deve essergli stata fatale. Solo a giugno 2013, infatti, era stato ricoverato e sembrava esserne uscito, ma evidentemente non era così.
L’ultima apparizione pubblica dell’attore è di qualche giorno fa, Sundance Film Festival di Park City, dove aveva presentato il suo nuovo film, ‘A most wanted man‘, tratto da un romanzo di John Le Carré.

Ma nella sua carriera Philip Seymour Hoffman ha avuto la possibilità di interpretare numerosi ruoli molto diversi tra loro: da ‘Il talento di mister Ripley‘ a ‘Il grande Lebowsky’, passando per ‘Boogie Nights’ e ‘The Master’ fino alla magistrale interpretazione di Truman Capote nella pellicola ‘A Sangue Freddo‘ che gli valse la vittoria del Premio Oscar.

Philip Seyomour Hoffman era un trasformista straordinario ed allo stesso tempo un uomo schivo e riservato, che lascia una moglie e due figlie e tanti fan che oggi piangono la sua dipartita.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.