Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Agnes Obel all’Alcatraz, un concerto che toglie il fiato

Agnes Obel, la cantante e pianista danese nuovo fenomeno del pop, si trova in questi giorni in Italia per presentare – nei tre concerti fissati a Torino, Milano e Roma – il nuovo disco ‘Aventine‘, che solo nel nostro Paese ha venduto 500.000 copie.

E ieri sera, all’Alcatraz di Milano, è andato in scena il suo secondo show, dopo un’ottima accoglienza ricevuta nel capoluogo piemontese.
Ad aprire il concerto ci ha pensato la cantante francese Melanie De Blasio, che ha riscaldato il pubblico con il suo flauto traverso e la suadente chitarra del suo accompagnatore, il tutto immerso in luci soffuse che riscaldavono le note musicali.

Ma la star della serata è lei, il nuovo fenomeno pop Agnes Obel, che – poco piu che trentenne – è arrivata al suo secondo disco, il già citato ‘Aventine‘, conquistando le classifiche di tutto il mondo. Agnes mischia diverse sonorità, dal pop alla classica, passando per il folk, ottenendo una “miscela musicale” che colpisce e rapisce. La cantautrice si presenta sul palco accompagnata da violino e violoncello, che insieme al suo pianoforte hanno saputo creare un atmosfera intima e sofisticata al tempo stesso.
L’Alcatraz è quasi irriconoscibile questa sera: il tempio del rock milanese si è trasformato in un teatro, completo di posti a sedere.

Si ringrazia DNA Concerti per il gentile invito. Immagini e Testo in gentile concessione di Andrea Donghi

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.