Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Ai David di Donatello il trionfo dei fratelli Taviani

Il grande cinema made in Italy è andato in scena a Roma, questo week-end.
La cerimonia di consegna dei David di Donatello si è svolta non senza sorprese, in un Auditorium della Conciliazione totalmente assorto nella premiazione.
Ed a spuntarla su tutti, portandosi a casa i premi più ambiti, spicca la pellicola ‘Cesare Deve Morire’ dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani. Il film è una sorta di rivisitazione della tragedia shakespeariana, vista dagli occhi dei detenuti del carcere di Rebibbia. Ai due fratelli sono andati infatti il premio per il ‘Miglior Film’ e la ‘Miglior Regia’, oltre che ‘Miglior Produzione’, ‘Miglior Montaggio’ e ‘Miglior Fonico di Presa Diretta’.
Bene anche il film di Sorrentino ‘This Must Be a Place’ che ha portato a casa la bellezza di 6 statuette. Delusione per Nanni Moretti, che col suo ‘Habemus Papam’ (candidato in ben 15 categorie) ha vinto solamente 3 premi, così come il film di Marco Tullio Giordana ‘Romanzo di Una Strage’ (18 nomination).
Ma ovviamente, anche in questa edizione, non sono mancate le polemiche: i Fratelli Taviani hanno dedicato la vittoria agli attori protagonisti di ‘Cesare Deve Morire’, gran parte dei quali sono dei veri carcerati, che non hanno potuto rincorrere la vittoria in quanto il regolamento del concorso non consente l’assegnazione del premio ad un gruppo di persone.
Di seguito, l’elenco delle varie categorie ed i rispettivi vincitori:
MIGLIOR FILM
•Paolo Taviani e Vittorio Taviani per Cesare deve morire
MIGLIOR REGISTA
•Paolo Taviani e Vittorio Taviani per Cesare deve morire
MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE
•Francesco Bruni per Scialla! (Stai sereno)
MIGLIOR SCENEGGIATURA
•Paolo Sorrentino e Umberto Contarello per This Must Be the Place
MIGLIOR PRODUTTORE
•Grazia Volpi per Cesare deve morire
MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
•Zhao Tao per Io sono Li
MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
•Michel Piccoli per Habemus Papam
MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
•Michela Cescon per Romanzo di una strage
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
•Pierfrancesco Favino per Romanzo di una strage
MIGLIOR DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA
•Luca Bigazzi per This Must Be the Place
MIGLIOR MUSICISTA
•David Byrne per This Must Be the Place
MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
•David Byrne, Will Oldham e Michael Brunnock per This Must Be the Place(If it falls, it falls)
MIGLIOR SCENOGRAFO
•Paola Bizzarri per Habemus Papam
MIGLIOR COSTUMISTA
•Lina Nerli Taviani per Habemus Papam
MIGLIOR TRUCCATORE
•Luisa Abel per This Must Be the Place
MIGLIOR ACCONCIATORE
•Kim Santantonio per This Must Be the Place
MIGLIOR MONTATORE
•Roberto Perpignani per Cesare deve morire
MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA
•Benito Alchimede e Brando Mosca per Cesare deve morire
MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI
•Romanzo di una strage(Visualogie)
MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA
•Olivier Nakache e Éric Toledano per Quasi amici
MIGLIOR FILM STRANIERO
•Asghar Farhadi per Una separazione
MIGLIOR DOCUMENTARIO
•Stefano Savona per Tahrir
DAVID GIOVANI
•Francesco Bruni per Scialla! (Stai sereno)
DAVID ALLA CARRIERA
•Liliana Cavani

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.