Alien Covenant: trama e recensione nuovo film della saga al cinema

Sarà al cinema dall'11 maggio 2017 il nuovo film di Ridley Scott con Michael Fassbender

L’attesissimo Alien: Covenant esce giovedì 11 maggio 2017 nei cinema italiani. Si tratta di un film di fantascienza diretto da Ridley Scott. La pellicola è il secondo episodio della trilogia prequel iniziata con Prometheus, dedicata al celebre franchise sci-fi Alien nato nel 1979. Nel cast troviamo Michael Fassbender, Katherine Waterston, Billy Crudup, Danny McBride, Demián Bichir. Di seguito trama, recensione e trailer.

Alien Covenant trama

Sono passati 10 anni dagli eventi narrati in Prometheus. Il pianeta Origae-6 all’estremo della galassia è stato colonizzato dll’astronave Covenant con a bordo 2000 persone addormentate artificialmente. Sull’equipggio addormentato vigila l’androide Walter (Michael Fassbender). Ma si verifica una violenta esplosione di una stella che distrugge le vele di raccolta di energia della Covenant, provocando decine e decine di morti. La navicella deraglia e fa approdare i membri superstiti dell’equipaggio su una specie di paradiso inesplorato, un Eden con montagne coperte di nuvole e distese di alberi altissimi; un luogo molto più vicino di Origae-6 e apparentemente adatto per ospitarli. Guidati dall’esperta di terraformazione Daniels (Katherine Waterston) e assistiti dall’androide Walter, gli uomini scesi a terra si imbattono nella carcassa di una nave aliena schiantata. Il gruppo seguito a distanza ravvicinata dal drone David, unico superstite della spedizione della Prometheus, identico nell’aspetto a Walter, dovrà lottare contro gli attacchi di mostruose creature.

Alien Covenant recensione

Con questo episodio, il sesto della serie, il Ridley Scott si avvicina sempre di più verso la rivelazione sulle misteriose origini della madre di tutti gli alieni, il letale xenomorfo del primo Alien. Il film è denso di scene che caturano l’attenzione dello spettatore. L’ambientazione è ripresa da Prometheus, mentre la colonna sonora si affida ad un sound anni ‘50/’60 rivisitato in chiave moderna che riporta lo spettatore ad altri tempi. Sempre presente è la tenacia femminile che fomenta la tensione dell’azione. La struttura della narrazione rispetta quelle del film originale: la lenta carneficina, il susseguirsi dei vari momenti che sfociano nella fuga e nella grande sfida finale tra umani e una creatura letale che invece avrà nella fragilità del corpo femminile il suo maggior nemico. La storia è avvincente e ben scritta e terribilmente terrifica. La vera sorpresa del film sarà poi scoprire come si sia originata la specie degli xenomorfi e sarà stupefacente.

Alien Covenant trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore