Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Anticipazione e programma della serata finale di Sanremo 2013

Come di consueto, nella conferenza stampa delle ore 12:00 appena conclusa si è parlato di share, delle anticipazioni, programma ed ospiti della serata conclusiva del 63° Festival di Sanremo.

Innanzitutto la produzione presenta i dati di ascolto: sono stati 13 milioni 036 mila (share del 47.55% i telespettatori che hanno seguito su Rai1 la prima parte della quarta serata del 63° Festival di Sanremo, in onda dalle 20.45 alle 23.52. La seconda parte – dalle 23.57 alle 24.54 – è stata vista da 6 milioni 597 mila persone con uno share del 52.68%. L’ascolto medio è di 11 milioni 538 mila spettatori con il 48.17 % di share.

Fabio Fazio è molto soddisfatto e contento di com’è andato questo Festival. Le idee sono state premiate anche quelle più rischiose a livello di auditel, come ad esempio gli ospiti di ieri sera Stefano Bollani e Caetano Veloso. Ma alla fine anche questa scommessa è stata vinta. E’ ancora prematuro parlare del prossimo anno, in quanto secondo il presentatore ci vuole un periodo di decantazione o si rischia di ripetersi. Sicuramente questo Sanremo ha posto in rilievo il talento di Luciana Littizzetto, oggi non presente in conferenza.

Anche il Direttore di Rai1 Giancarlo Leone è soddisfatto da questo Festival. Ringrazia per la vicinanza Gianni Morandi che ha dimostrato grande affetto, chiamando in continuazione per complimentarsi. La storia di Sanremo ha registrato un boom, ma è stata premiata anche tanta eccellenza. Gli autori volevano una “scossa” e l’hanno cercata con Fazio e la Littizzetto. La televisione è cresciuta e bisogna stare al passo coi tempi, anche al Festival. Inoltre chi affermava che solitamente alzando la qualità di contenuti, coincidesse un abbassamento di share, è stato smentito: infatti uno dei picchi si è registrato proprio con Stefano  Bollani.

Nicola Piovani, presidente della Giuria di Qualità, rispetto ai voti sia ai giovani che per i Big stasera, ha invitato ogni membro della giuria di usare un criterio di massima serenità esprimendo semplicemente il proprio parere e gusto sugli artisti e canzoni in gara. Questo atteggiamento ha fatto scattare qualche polemica da parte della stampa che avrebbe gradito maggiormente che si tenesse conto del “pedigree” degli artisti, ma non importa. L’importante è solo ciò che i cantanti in gara fanno qui al Festival.

Inoltre, il premio Oscar afferma che ha gradito Antonio Maggio, vincitore della categoria Giovani, su tutti sia per la teatralità della sua esibizione sia per la leggerezza della canzone.

Sotto invito, viene resa nota la classifica sia del televoto che della Giuria di Qualità per quanto riguarda i Giovani:

Il televoto ha visto i seguenti dati: Renzo Rubino con 30,1903 ; Ilaria Porceddu con 30,1847 ; Antonio Maggio con 28,11 ; Blastema con 11,51

La Giuria di Qualità, ha visto: Antonio Maggio 43 ; Blastema 25 ; Ilaria Porceddu 24 ; Rubino 8

L’unione delle due percentuali ha generato la seguente classifica finale: 1) Antonio Maggio 35,6  2) Ilaria Porceddu 27,1  3) Rubino 19,1  4)Blastema 18,3

Interviene in conferenza anche la super modella Bianca Balti, madrina della serata finale del Festival. Nonostante i gusti musicali diversi dalle tipiche melodie sanremesi, Bianca ha seguito quest’anno il Festival per la prima volta e si è molto appassionata alla gara, specialmente grazie all’introduzione delle scelta tra due canzoni dei Big. Inoltre la modella ha raccontato l’importanza del Festival di Sanremo anche per la moda, perchè gli abiti e il make up di artisti in gara e presentatori, rispecchiano anche la storia del costume d’Italia.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.