Arctic Monkeys: ‘Da ‘AM’ dovete aspettarvi di tutto’

‘AM‘ uscirà ufficialmente il prossimo 10 Settembre, ma i dettagli su questo nuovo disco che cominciano ad emergere ci stanno dando qualche indicazione in più su cosa aspettarci da questo nuovo lavoro degli Arctic Monkeys.

A parlare questa volta è James Ford, co-produttore con Ross Orton, che ai microfoni di NME ha voluto rivelare qualcosa in più di questo nuovo album e delle sessioni di registrazione ai Sage & Sound Studios di Los Angeles:

“Per l’ultimo disco uscito (n.d.r. ‘Suck It And See’) abbiamo tentato un approccio live, tutti in una stanza, quasi senza l’aiuto di computer. Era quasi analogico. Ma stavolta eravamo aperti a tutto. La band voleva davvero sperimentare e fare cose diverse. Quindi per smuovere le acque e trovare un sound differente eravamo molto aperti all’idea di usare tastiere e drum machine o qualsiasi cosa potesse andare bene per far funzionare le canzoni”.

Ford ha poi voluto dare una sua interpretazione circa i lavori attorno ad ‘AM’:

“Non c’era un obiettivo specifico, a parte quello di fare un disco interessante. Avevo già sentito alcuni pezzi in versione demo. Con ‘R U Mine?’ hanno provato l’approccio lento, basato sul riff, pesante. Ma poi è arrivata roba con un feeling strano, hip-hop, leggermente r&b soprattutto nelle melodie e nelle strutture. Volevano evolversi sul serio e fare cose differenti. Il mio lavoro è stato quello di aiutarli a far uscire le idee e fissarle nella maniera che loro desiderano. C’è anche un po’ di sound alla Black Sabbath nel disco, ma ovviamente è tutto filtrato attraverso il songwriting di Alex e il modo di suonare del gruppo”.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.