Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Aria di Vasco a Bologna

Si respira aria di Vasco a Bologna, dove ieri sera allo Stadio dall’Ara si è tenuta la prima delle 3 tappe bolognesi (22, 23 e 26 giugno), dopo l’enorme successo riscosso nelle 4 date torinesi.

Il progetto ‘Live KOM 013‘ è nato dalla volontà di Vasco di: “concludere il tour 2011 interrotto per cause di forza maggiore” e le due città, Torino e Bologna, sono entrambe ‘saltate’ allora… e così appunto a stragrande richiesta 7 Concerti. Una condivisione che con i suoi fan è totale e unica, e così l’amore per il Blasco si tramanda di padre in figlio. Ricordo ancora quando ascoltavo i suoi brani negli anni 80 per poi avere anche il piacere di poterlo fotografare a Torino (Parcolimpico) nel 2009 e a Milano (S.Siro) nel 2011 ed ora in questa sua tappa nella bella Bologna, che dire, è sempre un grande spettacolo.

Il popolo di Vasco ha letteralmente invaso la città, ovviamente con il sorriso che accompagna questi eventi Rock, e così sono stati potenziati i mezzi pubblici e chiuse alcune strade adiacenti il Dall’Ara con deviazioni di percorso. Ad accoglierlo fans da tutta Italia in un immenso bagno di folla per ballare e cantare al suo grande ed atteso ritorno anticipato dall’ultimo singolo ‘L’Uomo più Semplice‘ che ha messo agitazione nelle classifiche sia di radio sia di vendita.
Come per le date di Torino un enorme palco di oltre 70 metri sovrastato dai tre triangoli, simbolo storico del rocker emiliano. Ai lati due maxi schermi per far vedere ogni più piccolo dettaglio, impianto luci con strabilianti effetti stroboscopici e ottima scenografia.
Un Vasco grintoso ed autoironico che ha riconquistato la giusta forma per regalare al suo pubblico 2 ore di pura emozione ed adrenalina, proponendo brani che hanno spaziato in tutta la sua vastissima discografia. Con lui sul palco c’erano Claudio Golinelli (Il Gallo) al basso, Maurizio Solieri e Stef Burns alle chitarre, Matt Laug alla batteria, Alberto Rocchetti (Il Lupo) alle tastiere e pianoforte, Frank Nemola alla tromba, Andrea Innesto (Cucchia) al sax e cori e Clara Moroni ‘la Ferrari del rock’ ai cori.

Questa la scaletta dello show:
Intro, L’uomo più semplice, Sei pazza di me, Non sei mica quella che eri, Starò meglio di così, Domenica Lunatica, Come stai, Quanti anni hai, Siamo Soli, Ogni volta, Manifesto futurista della nuova umanità.
Dopo l’interludio della band, C’è chi dice no, Gli spari sopra, Stupendo, Non l’hai mica capito, Eh già, Medley (Rewind, Gioca con me, Delusa, Mi si escludeva, Asilo republic), Canzone, Vivere Non è facile. Bis: I soliti, Siamo solo noi, Sally, Un senso, Vita Spericolata, Albachiara.

Foto in gentile concessione di Stefanino Benni

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.