Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Beata Ignoranza: trama e recensione film con Alessandro Gassmann e Marco Giallini

Giovedì 23 febbraio 2017 arriva nei cinema italiani la commedia Beata Ignoranza, film diretto da Massimiliano Bruno interpretato da Marco Giallini e Alessandro Gassmann. Di seguito trama e recensione.

Beata ignoranza: trama

Ernesto (Giallini) e Filippo (Gassmann) sono due professori di liceo, amici da quando erano bambini, con due personalità agli antipodi che si sfidano su un argomento di grande attualità: la dipendenza dai social network. Filippo insegna matematica, è allegro e sempre collegato online. È un uomo affascinante e un seduttore che usa per questo i social network. Ernesto è insegnate di italiano, è severo, un uomo all’antica sostenitore dei “vecchi tempi”. Non ama il computer ed è animato da uno spirito di austerità d’altri tempi. Sarà Nina, una ragazza, che li costringerà ad affrontare i reciprochi dissapori sottoponendosi a un semplice esperimento: i due professori dovranno scambiarsi le vite per sostenere le rispettive tesi; Filippo sarà fuori dalla rete, Ernesto invece proverà a entrarci.

Beata ignoranza: recensione

In questo film il regista Massimiliano Bruno ci invita a riflettere sul peso che i social network hanno ormai nelle nostre vite, sulle conseguenze positive ma anche sulle influenze negative e sugli svantaggi di queste  nuove forme di comunicazione. La coppia Alessandro Gassmann e Marco Giallini è, senza dubbio, una delle carte vincenti di Beata ignoranza. Ecco come il regista ha presentato il film in conferenza stampa:

La genesi di questo film è stata circa 4 anni fa, dopo un post scritto da me su Facebook, nel quale lamentavo di non riuscire più ad andare al teatro o a leggere un libro, poiché passavo troppo tempo tra computer e telefono, dal lì è nata una storia con la quale abbiamo voluto raccontare le nostre anime interne, perché abbiamo capito che dentro ognuno c’è una parte di Ernesto e una parte di Filippo, ossia c’è una parte che dice ‘non dovrei stare a perdere tempo sul computer, o sul cellulare’ e un’altra che invece è completamente attratta e dipendente dal rispondere o dal mandare il messaggino. Abbiamo cercato di far sposare queste due anime nel film, l’una si domanda se è meglio restare o non restare in Rete e l’altra approfondisce i rapporti umani.

Beata ignoranza: trailer

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.