BRIT Awards 2014: i vincitori e le performance nella notte della musica made in UK

Mentre l’Italia si concentra sul Festival di Sanremo, oltremanica ieri sera si è svolta la celebrazione della musica made in UK con la cerimonia di assegnazione dei BRIT Awards 2014, in diretta dalla O2 Arena di Londra.

Cube Magazine ha seguito con voi la diretta della serata, con grandi performance ed ospiti. Una cerimonia che ha premiato il lato rock della musica inglese, ma anche le sue sfumature pop; non sono mancati premi ai pilastri della musica, ma anche ai giovani artisti che da poco si sono affacciati a questo mondo. Ma andiamo con ordine.
A rompere il ghiaccio ci hanno pensato gli Arctic Monkeys, che questa sera giocano in casa, presentando la loro ‘Are U Mine?‘ e l’atmosfera è subito calda. Ad alimentare gli animi ci pensa poi il presentatore James Corden, che annuncia una grande sorpresa: Beyoncè si esibirà dal vivo.
Dopo l’annuncio si entra nel vivo della cerimonia, dove Prince e 3rd Eye Girl annunciano la vincitrice del premio British Female Solo Artist che va ad Ellie Goulding, a coronamento di un anno davvero ricco di soddisfazioni per la bionda cantante.
Dopo lo stacco pubblicitario il palco è di Katy Perry, che questa sera presenta dal vivo il nuovo singolo ‘Dark Horse‘, circondata da una scenografia stile circo, dove sono i colori a fare da padrone. Si torna poi nel vivo della cerimonia con l’assegnazione dell’International Male Solo Awards, vinto da Bruno Mars, seguito dalla premiazione per il British Breakthrought Act, presentato da Tinie Tempah e Fearne Cotton, che annunciano i vincitori Bastille, proprio nel giorno del compleanno di Dan Smith.
Bruno Mars riprende poi il possesso del palco per esibirsi con la sua big band nella hit ‘Treasure‘. E’ poi il momento di assegnare il premio per il Best British Group che va agli Arctic Monkeys, annunciati da Lily Allen.

La cerimonia è entrata nel vivo, con Rosie Huntington-Whitley che presenta il Global Success Award: senza troppe sorprese vinto dagli One Direction, che però tardano a presentarsi sul palco, tra gli sguardi smarriti degli ospiti. Arriva però Harry Styles che ringrazia i fan per l’enorme sostegno ricevuto dalla band.
E’ ora il momento della diva della serata, Beyoncè, che si esibisce nel suo nuovo singolo ‘XO‘, fasciata da un vestito verde scintillante.

Torna ora sul palco Katy Perry, che ha il compito di presentare il vincitore del Best British Single. La vittoria va ai Rudimental feat. Ella Eyre per ‘Waiting All Night’, un singolo che in Italia è pressochè sconosciuto, ma che in patria è andato davvero alla grande. Tocca ora alla rivelazione dell’anno Lorde, che si esibisce in un’inedita ed originale versione di ‘Royals‘ con i Disclosure. E’ ora il momento di assegnare il premio per il Best International Group, che senza troppe sorprese viene vinto dai Daft Punk, non presenti. A ritirare il premio per loro è Nile Rodgers. Sul palco ora c’è Ellie Goulding, che imbraccia la chitarra e canta ‘I Need Your Love‘, una rivisitazione del duetto con Calvin Harris, per poi introdurre il singolo ‘Burn‘ aumentando man mano la carica.
Uno degli uomini più rappresentativi della musica inglese, Noel Gallagher, non poteva che introdurre il premio per il British Male Solo Artist: la vittoria è senza dubbio di David Bowie che però non ha potuto presenziare alla cerimonia ed a farne le veci è una simpatica Kate Moss che si presenta vestita da Ziggy Stardust.
Dopo un bacio tra Nick Grimshaw ed il presentatore Corden, è il turno dell’International Female Solo Artist che va a Lorde. E’ ora il momento di premiare il British Video of The Year, annunciato dal comico inglese Jim Carr: il pubblico premia gli One Direction con la loro ‘Best Song Ever‘.
Sul palco si presentano, per la prima volta, insieme i Bastille con i Disclosure che eseguono ‘Pompeii’ e naturalmente ‘Waiting All Night’, a rappresentazione dei nuovi giovani talenti sfornati dalla discografia inglese.
Ma siamo quasi giunti alla fine.
L’ultimo premio, il più ambito, è quello per l’Album of The Year, presentato da Emeli Sandè. Il premio viene assegnato ad ‘AM‘, fortunato ultimo disco degli Arctic Monkeys. Alex Turner a questo proposito commenta:

“E questo rock’n’roll, eh? Sembra che svanisca, ma non morirà mai. E non potete farci niente per questo”.

Alla chiusura dell’evento ci hanno pensato i superospiti Pharrell Williams e Nile Rodgers, che si sono esibiti in un medley dei loro più grandi successi, a partire da ‘Get Lucky‘ per poi passare a ‘Freak Out’ degli Chic ed il tormentone radiofonico ‘Happy‘.

Di seguito la lista completa dei vincitori dei Brit Awards 2014:

British Male Solo: David Bowie
British Female Solo: Ellie Goulding
British Group: Arctic Monkeys
Best Breakthrough Act: Bastille
Brit Critics Choice: Sam Smith
British Single: Rudimental feat Ella Eyre – Waiting All Night
Mastercard British Album of the Year: Arctic Monkeys – AM
International Male Solo: Bruno Mars
International Female Solo: Lorde
International Group: Daft Punk

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.