Wikileaks svela i dettagli del nuovo contratto con la Sony di Bruce Springsteen

Negli scorsi giorni Wikileaks ha messo online alcuni documenti, che hanno attirato le orde degli amanti del rock. Il motivo? Questi documenti riguardavano i dettagli del nuovo contratto firmato da Bruce Springsteen con la Sony Music che lo legherà alla celebre etichetta fino al 2027.

Ovviamente i dettagli di questo contratto non sono passati inosservati ai fan del Boss, che li hanno condivisi sui forum e social network a lui dedicati. A farne un recap è il sito spagnolo Point Blank, che riporta anche alcuni dati finanziari, oltre che il numero di pubblicazioni previste. Saranno, infatti, ben 13 gli album che Springsteen pubblicherà nei prossimi 12 anni.
Di questi 13, 4 saranno album in studio (il primo dei quali uscirà nel 2016), 5 saranno live album, più 3 box retrospettivi (dedicati a Born In The USA, The River e Nebraska). A completare il tutto un boxset formato da 3 o 4 dischi, con delle canzoni inedite. Su tutte queste pubblicazioni, Springsteen avrebbe il totale controllo artistico, e potrà comunque continuare a pubblicare autonomamente dei bootleg in digitale (pagando una percentuale a Sony).
Inoltre, sul lato finanziario, viene precisato che al Boss verranno pagati 31 milioni di dollari di anticipi nei prossimi 12 anni.

Vi ricordiamo però, che queste notizie sono frutto di leaks comparsi in rete e che nè Sony Music nè il Boss hanno confermato la veridicità di queste informazioni.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.