Home / CINEMA / News Cinema / Cicogne in missione: trama e recensione del nuovo film d’animazione
Cicogne in missione trama e recensione

Cicogne in missione: trama e recensione del nuovo film d’animazione

Da giovedì 20 ottobre 2016 è nei cinema il film d’animazione realizzato dai creatori di The Lego Movie Cicogne in Missione. La pellicola di Nicholas Stoller (I Muppet) e Doug Sweetland (animazione per Toy Story e Alla ricerca di Nemo) affronta da un punto di vista nuovo e divertentissimo la leggenda delle cicogne. Tra i doppiatori italiani Federico Russo (Junior), Alessia Marcuzzi (Tulip), e Vincenzo Salemme (Toady).

Cicogne in missione: trama

Una volta le cicogne portavano neonati, ora invece sono diventate fattorini di una grossa azienda di commercio online, la Cornerstore. Junior, uno dei migliori dipendenti della società in odore di promozione, un giorno attiva per sbaglio la Macchina Fabbrica-Bambini, dando così vita a una bella bimba “non autorizzata”. Cerca allora di consegnare la bambina con l’aiuto dell’amica Tulip all’unica umana a Stork Mountain. Inizia una corsa contro il tempo per portare a termine la consegna prima che il titolare se ne accorga. I due partono per un frenetico viaggio che mostrerà loro come più di una famiglia potrebbe fare la felicità della neonata… e così le cicogne potrebbero tornare a svolgere il loro antico compito.

Cicogne in missione: recensione

L’avventura di Junior e dell’orfana Tulip (doppiati in italiano da Federico Russo e Alessia Marcuzzi) mettono in evidenza l’evoluzione del concetto di nucleo famigliare. Il film racchiude un forte messaggio liberale e progressista che è decisamente un intento coraggioso ed encomiabile in un film d’animazione, sicuramente stimolante tanto per gli adulti quanto per i bambini, come nelle scene in cui le cicogne consegnano bambini a coppie eterosessuali, omosessuali, interrazziali e anche ad una madre single.

Le cicogne diventano dunque una metafora non più di procreazione ma piuttosto di adozione. Le intenzioni dei registi Nicholas Stoller e Doug Sweetland sono buone e le ambizioni elevate, anche se a volte risultano un po’ troppo complesse ed articolate per la struttura del film d’animazione. Alcune scene ed ambientazioni ricordano un po’ troppo quelle del primo episodio de L’era glaciale ed alcuni personaggi non paiono particolarmente originali come i pinguini, scagnozzi del cattivo di turno Hunter, che sono una copia di quelli di Madagascar. Rimane comunque un buon film d’animazioneda vedere con tutta la famiglia.

Cicogne in missione: trailer


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

Strike A Pose film al cinema

Strike A Pose al cinema il 5 e 6 dicembre 2016 – coupon sconto

Il 5 e 6 dicembre 2016 è al cinema Strike A Pose, film che racconta la vera storia dei ballerini di Madonna. Scopri come ottenere uno sconto.

error: Content is protected !!