Classe Z: trama e recensione del film con Greta Menchi

Classe Z è il film di Guido Chiesa al cinema da giovedì 30 marzo 2017. Nel cast del film troviamo Andrea Pisani, Greta Menchi, Enrico Oetiker, Alice Pagani, Luca Filippi. Di seguito ecco la trama, la nostra recensione ed il trailer.

Classe Z: Trama

Primo giorno di scuola per gli studenti di una quinta liceo scientifico. A scuola ci sono delle novità: alcuni ragazzi sono stati spostati dalle rispettive classi in una sezione creata appositamente per loro, la sezione Z. Gli studenti della nuova sezione sono tutte persone con dei problemi, troppo esuberanti e svogliati. Tra loro c’è Ricky (Enrico Oetiker) molto vivace e sempre impegnato a fare scherzi irritanti scherzi a tutti che poi pubblica sul suo canale Youtube, Stella (Greta Menchi) ossessionata solo del suo look e Viola (Alice Pagani) intelligente ma sempre in guerra con il mondo. All’inizio i ragazzi sono contenti della nuova situazione perché i professori non si interessano più a loro e non provano nemmeno più a farli studiare. L’unico professore che ancora crede in loro e il supplente di italiano, Marco Andreoli (Andrea Pisani). Ma il prof Andreoli dopo molti tentativi andati a vuoto per cercare di coinvolgere e appassionare i ragazzi, esasperato dal disinteresse e dalle continue umiliazioni a cui lo sottopone la classe, abbandona il lavoro a metà anno. Ma prima di lasciarli Andreoli svela ai ragazzi che la creazione della sezione H è stata un’idea del Preside (Alessandro Preziosi) per fare una classe “ghetto” in modo da non limitare l’apprendimento dei ragazzi normali. A 4 mesi dal diploma i ragazzi della sezione Z capiscono che per loro sarà impossibile superare l’esame. Hanno una solo chance: farsi aiutare dal professor Andreoli.

Classe Z: recensione

Il film può essere suddiviso in due parti: la prima parte è quella più divertente, piena di gang spesso ispirate a fatti realmente accaduti nelle scuole italiane, raccolti, negli anni, dal portale internet ScuolaZoo; la seconda parte assume, invece, una valenza più moralistica e sentimentale. Il film si inserisce nel filone delle commedie giovanilistica ed ha una sceneggiatura che non regala grandi sorpresa e che presenta luoghi comuni e stereotipi: la bella e svampita, il violento e sgarbato, la ragazza dark, ecc.. Il cast attinge in prevalenza dal mondo del web tra cui Greta Menchi, il cui canale youtube vanta oltre un milioni di iscritti, e il Pancio che ha oltre due milione di like su facebook. Tuttavia se sul web i loro personaggi funzionano, a livello di recitazione le performance sono al momento di modesto spessore.

Classe Z: trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.