Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Dal 28 Agosto al via la decima edizione del Traffic Torino Free Festival

Torino – Decima edizione per il Traffic Torino Free Festival, il maggiore appuntamento musicale gratuito italiano. Fedele alla propria natura mutevole, quest’anno Traffic cambia periodo e location: si terrà infatti dal 28 al 31 agosto ai Cantieri Ogr (Officine Grandi Riparazioni), il più suggestivo spazio postindustriale della città.

La cifra del festival rimane la multidisciplinarità: sui tre palchi allestiti per l’occasione si alterneranno i nomi più significativi della scena italiana e importanti artisti internazionali, associati a contenuti di carattere cinematografico, letterario, teatrale e altro ancora. Sono previsti i concerti degli Afterhours, Fuzz Orchestra, Marta sui Tubi, Daniele Silvestri, Teatro degli Orrori e La Morte. Le istallazioni di Cristiano Carotti e Isabella Staino. Le performance di Valentina Chiappini, Graziano Staino e Vincenzo Vasi. Non mancherà il djset di Dargen D’Amico, l’orchestrina di Erico Gabrielli, la danza di Eleonora Di Vita e il teatro di Antonio Rezza, Flavia Maestrella e Motus, le poesie di Guido Catalano e del gruppo Slam Poetry Curato Da Philopat.
Durante i quattro giorni di festival si passerà dall’art rock dei These New Puritans, che presentano il nuovo acclamato album ‘Fields Of Reeds’ (giovedì 29 agosto), all’eccellenza italiana rappresentata dall’anteprima di Hai paura del buio?, progetto di Manuel Agnelli che mette in scena 40 artisti di varia estrazione (venerdì 30 agosto), fino alla serata elettronica OgRooves (sabato 30 agosto) imperniata sugli Lfo, numi tutelari della Intelligent Dance Music britannica, e sui DJ Britta Arnold e Sven Dohse, testimoni dell’esperienza berlinese del Bar25, raccontata inoltre dal documentario Tage Ausserhalb der Zeit (Giorni fuori dal tempo).
Tra le attrazioni degne di nota la mostra di quest’anno, dedicata al decennale di Traffic: il fotografo Alex Astegiano ha seguito tutte le edizioni precedenti sotto, sopra e dietro il palco, e ora espone gli scatti migliori per raccontare la storia del festival attraverso una novantina di immagini (dell’iniziativa parliamo nel box in basso) Quest’anno Traffic inaugura inoltre una nuova collaborazione con Hitweek, il più importante festival di musica italiana nel mondo, che si occupa di portare artisti nostrani in USA, Canada, Cina e altri paesi. All’interno di Traffic si terrà la finale del concorso per emergenti, i cui vincitori si esibiranno il 5 ottobre a Miami.

Le modalità di accesso al festival saranno le medesime delle scorse edizioni, ovvero a ingresso gratuito, con la facoltà di libere donazioni a favore del progetto congiunto Traffic-Fondazione Crt per la promozione della creatività giovanile. Traffic Torino Free Festival è organizzato grazie al contributo e al sostegno degli Enti Pubblici e delle Fondazioni che hanno creduto nel progetto.
Si ringraziano pertanto Regione Piemonte, Città di Torino, Provincia di Torino, Fondazione CRT, Fondazione per la Cultura Torino, IntesaSanpaolo e Camera di Commercio. Si ringraziano inoltre gli sponsor e i partner che hanno accolto con entusiasmo di aderire alla manifestazione. BOX XTraffic Per dieci anni lo abbiamo visto girare nel backstage di ‘Traffic’, sotto il palco e in mezzo al pubblico, per catturare le espressioni particolari dei volti più noti ma anche le reazioni di quel mare di gente che dal 2004 ci ha regalato le emozioni più belle di un festival davvero unico.
Alex Astegiano e la sua macchina fotografica, un binomio davvero inscindibile. Le istantanee di suoni ora raccolte in una collezione speciale che vale un po’ come fosse “best of Traffic”. Nato nel 1966 a Savigliano, all’inizio grafico pubblicitario, quindi fotografo e un po’ pittore, tatuatore ma soprattutto cofondatore e primo cantante dei Marlene Kuntz, Astegiano ha interessi culturali che vanno dalla montagna alla religione indiana e buddista. Sarebbe limitativo spiegarne l’estetica fotografica con la sola passione per la musica: Alex è soprattutto un autore di ritratti, un fine psicologo dell’obiettivo, un reporter dell’anima che mira all’essenza.
Il suo sguardo finisce per coincidere con quello dello spettatore e questa galleria di immagini ci rimanda alle emozioni di quelle indimenticabili serate alla Pellerina e alle Fonderie Limone, alla Reggia di Venaria e in piazza San Carlo. Alex ha ritratto, tra gli altri: Patti Smith, Iggy Pop, Manuel Agnelli, Johnny Rotten, Vinicio Capossela, Subsonica, Baustelle, Antony and the Johnsons, New Order, Asia Argento, Carmen Consoli, CocoRosie, Aphex Twin, Franz Ferdinand, Manu Chao, Nick Cave, The Strokes, Arctic Monkeys, Daft Punk, Paul Weller, The Specials, The xx, Charlotte Gainsbourg, Francesco De Gregori, Il Teatro degli Orrori e John Cale. La mostra presenta 90 scatti, dieci per ciascun anno di “Traffic”, dal 2004 al 2012, ed è allestita all’interno dei Cantieri OGr, col prezioso contributo di Fender, M. Casale Bauer spa (Bologna) e ISN Group.

Testo per gentile concessione di Vincenzo Nicolello

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.