Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Dave Grohl: per riformare i Nirvana avrei voluto PJ Harvey

Sul nuovo numero di NME è apparsa una nuova intervista a Dave Grohl, in piena promozione del disco ‘Reel to Real’ della sua super band Sound City Players. E, a questo riguardo, ha rivelato che per la speciale reunion del suo ex gruppo, i Nirvana, avrebbe voluto che al posto di Kurt Cobain ci fosse PJ Harvey.

Il musicista ha infatti tentato di contattarla, mentre stava girando il documentario ‘Sound City’, lo studio in cui i Nirvana registrarono ‘Nevermind‘:

Per l’evento Sound City a Londra stavamo pensando a musicisti che avrebbero potuto essere sul palco con noi perché Stevie Nicks e John Fogerty non sarebbero riusciti a raggiungerci dagli Stati Uniti. Non mi ricordo chi ha detto che sarebbe stato bello fare una canzone dei Nirvana con PJ Harvey. Kurt la adorava, e noi la amiamo, e abbiamo cominciato a pensare ‘Che potremmo fare?’. Io ho detto ‘Dio, pensa se potessimo suonare Milk It da In Utero con Polly alla voce?’… Sarebbe stato fantastico, ma alla fine lei non ha potuto.

Ed ha continuato:

Il punto è che è un piano sacro. Se mai rifaremo una cosa del genere sarebbe giusto, perchè stiamo pagando un tributo. Ma c’è una ragione per cui i Foo Fighters non suonano le canzoni dei Nirvana, ed è una buona ragione.

Tuttavia, per vicissitudini linguistiche, non è chiaro se Polly Jean non “abbia potuto farlo” oppure se “non è riuscita ad esserci“, ad ogni modo pensiamo che sarebbe stato bello sentirle l’esibizione di questi artisti insieme. Chissà che non accada in futuro.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.