Home / CINEMA / News Cinema / Dawson City Il Tempo Fra I Ghiacci: trama e recensione del docu-film
Dawson City Il Tempo Fra I Ghiacci film trama recensione

Dawson City Il Tempo Fra I Ghiacci: trama e recensione del docu-film

Dawson City – Il Tempo Fra I Ghiacci è il film documentario opera di Bill Morrison al cinema da lunedì 20 marzo 2017. Racconta l’eccezionale ritrovamento, al confine tra Canada e Alaska, di più di 500 film muti risalenti agli anni ’10 e ’20 e ritenuti perduti per sempre. Di seguito ecco la trama, recensione e il trailer del docu-film.

Dawson City – Il Tempo Fra I Ghiacci: Trama

Negli anni Settanta durante i lavori per ricostruire il centro sportivo di Dawson City, ultimo avamposto della civiltà a 350 km dal Polo Nord in Canada, una delle ruspe cozza contro scatole di ferro da cui sbucano pezzi di vecchie pellicole a base di nitrato d’argento. Di cosa si tratta?

Il territorio dove sorge Dawson City era una volta era abitato dai nativi che vivevano di un’economia basata sulla caccia e sulla pesca; poi alla fine dell’Ottocento migliaia di persone arrivarono a Dawson City in preda alla febbre dell’oro dopo la diffusione della notizia del ritrovamento del prezioso metallo nelle acque del Klondike. Così Dawson City si trasformò in una popolosa città di minatori. Agli inizi del ‘900 arrivaronoin città, anche se con anni di ritardo, i primi film muti dell’epoca. I film venivano proiettati al Grand Palace prima e poi nella sala della Dawson Amateur Athletic Association. Le pellicole però non venivano rispedite indietro a causa dei costi eccessivi di spedizione. Così vennero prima archiviate negli scantinati della Canadian Bank e poi, quando divennero una quantità considerevole, vennero sotterrate nella piscina coperta dove c’era il campo di hockey.

Gli scavi di fine anni settanta portano alla luce circa 500 pellicole risalenti al periodo tra il 1910 e il 1920, credute perse per oltre 50 anni e conservate perfettamente nel ghiaccio. Tra queste ci sono pellicole credute perdute per sempre. Il film racconta anche la vita di quegli anni attraverso i frammenti di pellicole, cinegiornali Universal e Pathé, lastre fotografiche di chi documentava la “febbre dell’oro” e i casinò, le sale da ballo, i bordelli…

Dawson City – Il Tempo Fra I Ghiacci: Recensione

Bill Morrison oltre alla regia ha curato la sceneggiatura e anche la fotografia. Usando filmati d’archivio racconta non solo la storia del ritrovamento, ma con essa propone il ritratto singolare del ciclo di vita di una cittadina canadese negli anni della febbre dell’oro. Il regista non utilizza voce fuori campo o interviste (a parte quelle fatte a chi fu coinvolto nel ritrovamento delle pellicole), ma usa soprattutto le immagini, sapientemente accompagnate dalla musica di Alex Somers (collaboratore in pianta stabile della band islandese Sigur Rós e di recente autore delle musiche di Captain Fantastic). Il film è stato presentato al Festival del cinema di Venezia dove è stato accolto molto positivamente dalla critica e dal pubblico.

Dawson City – Il Tempo Fra I Ghiacci: Trailer


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

In Viaggio Con Jacqueline trama recensione

In Viaggio Con Jacqueline: trama e recensione

Il film In Viaggio Con Jacqueline è al cinema da giovedì 23 marzo 2017. Scopri trama, trailer e la nostra recensione.

error: Content is protected !!