Enrico Rava presenta ‘Tributo a Michael Jackson’ in scena a Verona

Il Parco della Musica Jazz Lab capitanato da Enrico Rava, torna con un nuovo progetto ispirato a Michael Jackson, il re del pop che ha lasciato un segno indelebile nella storia della musica e dello spettacolo.

“Tutto è cominciato una sera di inizio estate… Era il 25 giugno 2009, nella Cavea dell’Auditorium. Prima di noi uno stupendo concerto di Ornette Coleman. Più tardi, mentre esausti ma felici camminavamo verso i camerini e il pubblico continuava ad applaudire, qualcuno ci ha detto che poco prima era morto Michael Jackson. Fino a quel momento avevo avuto rapporti molto marginali con la sua musica e del personaggio conoscevo solo le stranezze e le maldicenze da gossip. Nei giorni seguenti radio e televisione trasmettevano di continuo video e brani del King of Pop. Poi di colpo la sua musica ha cominciato ad attrarmi in modo irresistibile. Forse a darmi il colpo di grazia è stato il riff contagioso di ‘Smooth Criminal’, sta di fatto che da un certo momento in poi Michael Jackson ha invaso la mia vita… Un artista completo, assoluto, perfezionista. Un genio… A questo punto ho sentito la necessità di immergermi nella sua musica mettendoci qualcosa di mio. Ho trovato in Mauro Ottolini il complice ideale per lavorare sugli arrangiamenti. La band non poteva che essere il PMJL”.

Questo è quello che ha dichiarato Enrico Rava alla presentazione dell’evento. Sul palco con il trombettista, Mauro Ottolini (trombone e arrangiamenti), Andrea Tofanelli e Claudio Corvini (tromba), Daniele Tittarelli (sax alto), Dan Kinzelman (sax tenore), Marcello Giannini (chitarra), Franz Bazzani (tastiere), Giovanni Guidi (pianoforte), Dario Deidda (basso elettrico), Zeno De Rossi (batteria) ed Ernesto Lopez Maturell (percussioni).

Enrico Rava è sicuramente il jazzista italiano più conosciuto ed apprezzato a livello internazionale. Da sempre impegnato nelle esperienze più diverse e più stimolanti, è apparso sulla scena jazzistica a metà degli anni sessanta, imponendosi rapidamente come uno dei più convincenti solisti del jazz europeo.
La sua schiettezza umana ed artistica lo pone al di fuori di ogni schema e ne fa un musicista rigoroso ma incurante delle convenzioni. La sua poetica immediatamente riconoscibile, la sua sonorità lirica e struggente sempre sorretta da una stupefacente freschezza d’ispirazione, risaltano fortemente in tutte le sue avventure musicali.

Domenica 23 GIUGNO 2013
VERONA – TEATRO ROMANO – Verona Jazz 2013
Regaste Redentore – VR
Apertura porte ore: 20.15 – Inizio concerto ore: 21.15

Organizzazione dell’evento a cura di Verona Jazz con il contributo del Comune di Verona – Ufficio Stampa Ja.La Media Activities.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.