Eros Ramazzotti apre il suo tour mondiale

Ieri sera 9 marzo è partito il nuovo attesissimo tour di Eros Ramazzotti, ‘NOI World Tour 2013’, e il Palaolimpico di Torino è stato preso letteralmente d’assalto dai fan che già nel pomeriggio hanno atteso festanti di poter partecipare a questo particolare momento musicale e ad uno show veramente ben organizzato in questa bellissima location di Torino.

Il Palaolimpico è stato infatti scelto come sede di apertura del tour mondiale (dopo la data 0-prova generale-al Palabam di Mantova il 5.03.13), che porterà Eros nei palazzi dello sport delle principali città italiane (Milano, Caserta, Firenze, Pesaro, Bologna, Verona) ed europee (in Germania, Repubblica Ceca, Austria, Belgio, Olanda, Francia, Svizzera, Ungheria, Slovacchia, Danimarca, Russia, Spagna) oltre poi in Sud America, Stati Uniti, Canada, Australia e Sud Africa. La grandissima richiesta di biglietti ha determinato per Live Nation un raddoppio delle date in diverse città tappe del Tour. Ieri sera Eros, da buon Juventino, diciamo che ha giocato in casa una splendida partita.

Quando Eros calca le scene si muove un vero e proprio turbine organizzativo e musicale ma d’altronde è un grande artista e questo gli va riconosciuto. È uno dei cantanti di maggiore successo nel panorama della musica leggera italiana e nel pop latino a livello mondiale e nella sua carriera (da inizio anni 80) ha venduto oltre 60 milioni di dischi. Vincitore di moltissimi premi e riconoscimenti musicali a livello internazionale ha collaborato con importantissimi artisti di fama nazionale e internazionale. In una sua ultima collaborazione artistica di dicembre 2012 lo abbiamo apprezzato per la composizione (assieme a Luca Paolo Chiaravalli e Saverio Grandi) del poetico singolo ‘Due respiri’ di Chiara Galiazzo, vincitrice della sesta edizione di X Factor.

Anche il suo nuovo album di inediti ‘NOI’ (uscito il 13.11.12 su etichetta Universal Music Italy) è stato accolto da un grande successo e ha raggiunto la testa della classifiche di iTunes in ben 17 Paesi in tutto il mondo.
E’ stato molto bello ed interessante musicalmente partecipare a questo importante appuntamento di Torino forse anche perché ho già avuto modo di fotografarlo nel 2010 a Bergamo oltre ad aver visitato nel 2011 un suo studio di registrazione a Milano durante un appuntamento fotografico con l’Amico Roberto Vecchioni a chiusura della registrazione de ‘I Colori del Buio‘. Insomma una serie di situazioni che se abbinate al piacere di ascoltare molti dei suoi brani, mi hanno fatto vivere un bellissimo momento musicale insieme alla persona che per l’occasione mi ha accompagnato in questa bellissima location che è il Palaolimpico di Torino.
Proprio per meglio assaporare i momenti e la serata di ieri ci siamo ’caricati’ durante il viaggio da Milano e poi in giro per Torino riascoltando il nuovo album ‘NOI‘, ma anche ricordando diverse sue Hit del passato come ‘Terra promessa’, ‘Più bella cosa’, ‘Adesso tu’, ‘Musica è’, ‘Cose della vita’, ‘Dove c’è musica’, ‘Quanto amore sei’ e tante altre, che accompagnano, per molti, particolari ricordi. Per ragioni di lavoro frequento spesso questa città e di tanto in tanto amo anche viverla come musica e fotografia, due delle mie eterne passioni.
Un arcobaleno di luci tra sonorità Pop Rock e venature più melodiche, tipiche della musica leggera italiana e latina in genere, in cui, per pochi istanti da sotto il palco, si sono colti gli attimi di un suono, di un movimento, di una espressione. Eros, la sua band e il pubblico immortalati un momento eterno di sensazioni che raccontano l’esperienza di questa bellissima notte di musica. Immagini e sensazioni, a volte impercettibili, a volte palpabili, accarezzano la nostra pelle, occupano la nostra mente e colorano di luci intense e di musica i quadri della nostra vita.

Immagini per gentile concessione di Stefanino Benni

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.