Esclusiva europea: coniata la prima moneta in onore di Plauto

In occasione del 2200° anniversario della morte di Tito Maccio Plauto, sarà coniata una moneta commemorativa da 2 Euro a circolazione ordinaria (Gazzetta Ufficiale n. 17 / 22 gennaio 2016). La moneta, coniata in 1.500.000 pezzi, riproduce due maschere teatrali tipiche della commedia, la ragazza e lo schiavo tratte da un mosaico del II sec. d.C. nei Musei Capitolini di Roma. Nel retro è riprodotta la pianta di teatro romano.

L’avvio del corso legale della moneta in Italia e in tutta Europa, a seguito provvedimento del MEF, avverrà dalla Città Plautina presumibilmente nel prossimo mese di maggio, e comunque prima della 126° mostra filatelica Veronafil. Al termine della manifestazione di presentazione della moneta sarà possibile acquistare le monete, anche nella loro versione a “fondo a specchio”.

Con l’emissione della moneta dedicata a Plauto, l’Italia è il primo Stato della UE ad aver coniato una moneta commemorativa dedicata ad un drammaturgo: prima di Plauto ci sono stati poeti, scrittori, scienziati, compositori, scultori, pittori, uomini politici, mai però personaggi del Teatro!

La Città di Sarsina diede i natali a Plauto nel 255-251 a.C., l’illustre commediografo unanimemente riconosciuto come il “padre” della commedia. Plauto, definito da Ettore Paratore

… il gigante che torreggia ai primordi della letteratura latina.

Aveva bisogno di questo riscatto, di questa ribalta, perché inspiegabilmente vittima di una grave dimenticanza di molta parte del mondo culturale nazionale. Plauto non è una “gloria locale”, ma un patrimonio nazionale ed internazionale, come testimonia il nuovo conio di una moneta a lui dedicata.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.