Fabrizio Moro a Sanremo 2017 con Portami Via – testo

Fabrizio Moro è in gara al 67° Festival di Sanremo con il brano Portami Via. Per il cantautore si tratta della quinta partecipazione alla kermesse canora: le prime due volte nella categoria Nuove Proposte, che ha vinto nel 2007 con l’intenso brano Pensa; quindi ha partecipato nei Big nel 2008 con la ballad Eppure Mi Hai Cambiato La Vita e nel 2010 con Non È Una Canzone.

Fabrizio Moro a Sanremo 2017 con Portami Via

Portami Via, scritta dallo stesso cantautore, è una canzone molto intensa, una vera e propria richiesta di aiuto che sfocia nella tematica della famiglia come punto fondamentale di ognuno. La canzone con cui Fabrizio Moro partecipa a Sanremo 2017 anticipa il nuovo album di inediti intitolato Pace che uscirà il prossimo 10 marzo su etichetta Sony Music. Per presentare il nuovo progetto discografico, l’artista sarà live il 20 aprile al Fabrique di Milano e il 26 maggio al Palalottomatica di Roma.

Il Festival di Sanremo 2017 si terrà dal 7 all’11 febbraio condotto dal direttore artistico Carlo Conti e Maria De Filippi. Saranno in gara 22 Campioni ce si sfideranno durante le cinque serate, di cui una dedicata alle Cover della musica italiana. Saranno invece 8 le Nuove Proposte che gareggeranno nella sezione dedicata agli artisti emergenti.

Fabrizio Moro: testo di Portami Via

Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria
Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è
Cosi com’è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia
Tu portami via
Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è
Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via
Tu, Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere
Portami via dai momenti
Da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore