Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Fiorella Mannoia porta il suo ‘Sud Tour’ a Torino

Torino – Fiorella Mannoia ha tanti pregi: la bellezza, la presenza scenica, la voce, la teatralità, il feeling con il pubblico, ma spesso si sottovaluta quella che a nostro giudizio è la migliore prerogativa: quella di trasmettere messaggi importanti e profondi senza strillare, senza dare l’impressione di voler imporre la sua opinione.
In un’epoca in cui tutto è sopraffazione e mancanza di rispetto, potersi sedere su una poltrona di un teatro, ascoltare ottima musica e vedere uno spettacolo di grande fascino, ritornando a casa un po’ più ricchi è davvero emozionante.
Così è stato anche lo scorso 13 novembre al Teatro Colosseo di Torino. Fiorella, dopo una primavera trascorsa a percorrere in lungo e in largo la penisola riempiendo i palasport, ha proposto una nuova edizione del Sud Tour, restituendo una dimensione più intimistica alla sua musica, quella dei teatri.
Basterebbe solo lei per garantire lo spettacolo, con i suoi vestiti di seta e i piedi scalzi, ma la Mannoia non si accontenta e si circonda di grandi musicisti, per regalare due ore di arte pura.
La sua scaletta propone i grandi classici, le cover, i brani usciti dalla sua penna e quelli che invece le sono stati regalati da autori famosi. Il mix è sicuramente azzeccato, così come è centrata l’idea offrire il proprio fianco alle incursioni etniche proposte dai musicisti africani, che fanno parte del cast. Non sconvolge se un brano immortale come ‘Via con me’ di Paolo Conte si trasforma in una vorticosa danza reggae; entusiasma il momento in cui l’artista si scopre rapper, sciorinando abilità insospettabili. Lo show è stato ricco di tributi: quello ormai classico a Lucio Dalla, con la riproposizione della sua ‘Cara’, ma anche quello al presidente del Burkina Faso, Thomas Sankara «ucciso – come ha spiegato Fiorella – per aver cercato di rendere il suo paese autosufficiente e lottando contro le logiche delle multinazionali e degli sfruttatori».
Il folto pubblico del Colosseo (pressoché completo in ogni ordine di posti) ha assistito compiaciuto, sottolineando con lunghi applausi ogni momento dello spettacolo.
In ultimo vorremmo sottolineare l’organizzazione dell’evento curata da F&P e Setup Live, a cui rivolgiamo un grande ringraziamento per l’invito allo spettacolo.

La scaletta:
Treni a vapore, Io non ho paura, Se il diluvio scende, Dal tuo sentire al mio pensare, Sally, Se solo mi guardassi, I dubbi dell’amore, Luce, In viaggio, L’amore si odia, L’angelo vola, Non è un film, Via con me, Clandestino, Portami via, Oh che sarà, Quello che le donne non dicono, Mio fratello, Il cielo d’Irlanda. Bis: Cara, Buontempo.

Immagini e Testo in gentile concessione di Vincenzo Nicolello

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.