Fiorella Mannoia a Sanremo 2017 con Che Sia Benedetta – testo

Fiorella Mannoia è in gara al 67° Festival di Sanremo con il brano Che Sia Benedetta. Per l’artista si tratta della quinta partecipazione alla competizione canora: nel 1981 con Caffè Nero Bollente, nel 1984 con Come Si Cambia, nel 1987 con Quello Che Le Donne Non Dicono e nel 1988 con Le Notti Di Maggio. Con queste ultime due canzoni Fiorella Mannoia ha vinto il Premio della Critica.

Fiorella Mannoia a Sanremo 2017 con Che Sia Benedetta

Per Sanremo 2017, Fiorella Mannoia ha scelto un brano scritto da Amara (Erika Mineo) sia testo che musica, mentre le parole sono anche di Salvatore Mineo. La canzone segna il ritorno al Festival dopo quasi 30 anni dell’artista romana e sarà inclusa nel doppio album Combattente Edizione Speciale in uscita il prossimo venerdì 10 febbraio su etichetta Sony Music Italia. Il primo disco conterrà i brani di Combattente, uscito nelle scorse settimane, mentre il secondo includerà tutti i successi sanremesi di Fiorella Mannoia.

Il Festival di Sanremo 2017 si terrà dal 7 all’11 febbraio condotto dal direttore artistico Carlo Conti e Maria De Filippi. Saranno in gara 22 Campioni ce si sfideranno durante le cinque serate, di cui una dedicata alle Cover della musica italiana. Saranno invece 8 le Nuove Proposte che gareggeranno nella sezione dedicata agli artisti emergenti.

Fiorella Mannoia: testo di Che Sia Benedetta

Ho sbagliato tante volte nella vita
Chissà quante volte ancora sbaglierò
In questa piccola parentesi infinita quante volte ho chiesto scusa e quante no.
È una corsa che decide la sua meta quanti ricordi che si lasciano per strada
Quante volte ho rovesciato la clessidra
Questo tempo non è sabbia ma è la vita che passa che passa.
Che sia benedetta
Per quanto assurda e complessa ci sembri la vita è perfetta
Per quanto sembri incoerente e testarda se cadi ti aspetta
Siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta
Tenersela stretta
Siamo eterno siamo passi siamo storie
Siamo figli della nostra verità
E se è vero che c’è un Dio e non ci abbandona
Che sia fatta adesso la sua volontà
In questo traffico di sguardi senza meta
In quei sorrisi spenti per la strada
Quante volte condanniamo questa vita
Illudendoci d’averla già capita
Non basta non basta
Che sia benedetta
Per quanto assurda e complessa ci sembri la vita è perfetta
Per quanto sembri incoerente e testarda se cadi ti aspetta
Siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta a tenersela stretta
A chi trova se stesso nel proprio coraggio
A chi nasce ogni giorno e comincia il suo viaggio
A chi lotta da sempre e sopporta il dolore
Qui nessuno è diverso nessuno è migliore.
A chi ha perso tutto e riparte da zero perché niente finisce quando vivi davvero
A chi resta da solo abbracciato al silenzio
A chi dona l’amore che ha dentro
Che sia benedetta
Per quanto assurda e complessa ci sembri la vita è perfetta
Per quanto sembri incoerente e testarda se cadi ti aspetta
E siamo noi che dovremmo imparare a tenercela stretta
A tenersela stretta
Che sia benedetta

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore