Florence and The Machine approdano in Italia per presentare dal vivo ‘Ceremonials’

Ad una fanciulla che sogna ad occhi aperti possono capitare davvero tante cose: negli ultimi anni tutto questo e ben altro è successo a Florence Welch. L’album di debutto immaginato nella sua stanza da letto nel Sud di Londra ha avuto un successo mondiale travolgente, ha venduto oltre tre milioni di copie, ha vinto l’ambito premio ‘Best Album’ ai Brit Awards e ha lasciato un segno indelebile nella coscienza popolare.
Florence è stata ovunque: la ragazza ha visto il mondo e il mondo ha visto la ragazza. Ora dopo mesi di basso profilo trascorsi nella sua amata Londra a scrivere e registrare, Florence ritorna sulle scene con il trionfante secondo album. ‘Ceremonials’ è un disco meravigliosamente esperto realizzato da un’artista sulla cresta dell’onda, una straordinaria testimonianza di quello che Florence definisce il suo “incorreggibile massimalismo”. La positività illuminante di ‘Spectrum’; la maestosità galoppante di ‘All This And Heaven Too’ e ‘Shake It Out’; la trionfante battaglia emotiva di ‘No Light No Light’ e ‘Heartlines’: già dal primo ascolto di ‘Ceremonials’ la cosa che colpisce è la palese sicurezza della sua esecuzione.

“Per la prima volta ho realizzato un disco con una sorta di sound globale e coeso” commenta Florence. “In questo senso è un vero e proprio studio album: un gruppo di canzoni che dipinge un quadro uniforme della mia vita in questo preciso momento”.

‘Ceremonials’, registrato quest’estate nell’arco di cinque settimane presso il leggendario Studio 3 di Abbey Road con la sua band al completo, è un altro prodotto della lunga collaborazione con il produttore Paul Epworth. Insieme hanno creato una ricca e artistica visione pop al contempo seducente e tenera ma che raggiunge spesso dei punti dove travolge i sensi come un’ondata emotiva. E’ un ricco “tessuto” che scompone le convenzioni del pop classico, le spara attraverso un buco nero e poi le ricostituisce in un ritmo stratificato dagli accenti primitivi e futuristici. Il tutto sostenuto dalla voce epica e accattivante di Florence. Un capolavoro maturo a conferma che la sua creatrice ha una lunga carriera davanti a sé.

“Questo è un disco realizzato da una persona che sta diventando donna, che sta diventando adulta. E parla di tutti i problemi legati a questa evoluzione,” sostiene Florence. “‘Lungs’ raccontava la lotta tra essere teenager e diventare adulti. Questo è il lavoro di chi sta cercando di crescere…. probabilmente senza riuscirci”.

Ed ora la voce più potente del rock inglese approda in Italia: l’appuntamento è fissato per il prossimo 20 Novembre al Mediolanum Forum di Assago (MI). Di seguito i dettagli:

Martedì 20 Novembre 2012
Assago (MI) – MEDIOLANUM FORUM
Via Giuseppe di Vittorio, 6
Apertura porte ore: 18.30 – Inizio concerto ore: 20.30
Opening Band: Spectrum

 

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.