Foxtrot – La danza del destino, film al cinema dal 22 marzo: recensione curiosità

Foxtrot - La danza del destino è uno dei film al cinema in uscita il 22 marzo 2018. Scopri trama, trailer, recensione e curiosità.

Foxtrot – La danza del destino è uno dei film al cinema in uscita il 22 marzo 2018. La pellicola è del 2017 diretta da Samuel Maoz con Lior Ashkenazi, Sarah Adler, Yonatan Shiray. Ha vinto il Leone d’argento – Gran premio della giuria alla 74ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.  Di seguito ecco scheda, trama, trailer, la nostra recensione e qualche curiosità sul film.  SCOPRI LE ALTRE USCITE NELLE SALE DEL MESE

Foxtrot – La danza del destino, film al cinema: scheda

  • TITOLO ORIGINALE: Foxtrot
  • DATA USCITA: 22/03/2018
  • GENERE: Drammatico
  • ANNO: 2017
  • REGIA: Samuel Maoz
  • CAST: Lior Ashkenazi, Sarah Adler, Yonatan Shiray
  • DURATA: 113 minuti

Foxtrot – La danza del destino, film al cinema: trama

Quando degli ufficiali dell’esercito si presentano alla porta di casa e annunciano la morte del figlio Jonathan, la vita di Michael e Dafna viene sconvolta. Tutto appare incredibile e forse lo è: qualcosa di terribile è accaduto nell’isolato posto di guardia in cui il ragazzo prestava servizio sotto le armi – ma cosa, come, quando e perché? Tre atti, fra squarci di rabbia e lampi di ironia surreale, in cui la verità si avvicina beffarda a passo di danza ma il destino conserva per ultimo il suo scherzo più crudele.

Foxtrot – La danza del destino, film al cinema: recensione

Il regista Samuel Maoz in Foxtrot cerca di raccontare in chiave surreale lo spettro della Morte che è onnipresente nella cultura ebraica. L’opera è divisa in tre atti. La storia inizia quando i coniugi Feldman, lui affermato architetto e lei filosofa, aprono la porta a dei militari che annunciano loro la morte del figlio Jonathan che prestava servizio militare in remote zone di confine. Nel secondo atto la trama ripercorre la vita quotidiana di Jonathan e dei suoi commilitoni. Infine nel terzo si ritorna a casa Feldman, per studiare il rapporto tra questi due genitori segnati dalla perdita.

L’atto più riuscito è il secondo anche se è quello più surreale che racconta del giovane Jonathan e dei suoi commilitoni nel mezzo del niente per fermare rari e improbabili terroristi. Mentre la radio suona pezzi anni Cinquanta passano su e giù dei cammelli, mentre il loro container lentamente sprofonda nel fango. Ma la vera protagonista è la Morte che aleggia su Israele e la sua storia (l’Olocausto, le guerre, gli attentati palestinesi, i palestinesi innocenti uccisi da Israele). Ciò rende il film una commedia noir a tratti cruda e arida. Una storia che porta sempre al punto di partenza, come nel foxtrot. 

Foxtrot – La danza del destino, film al cinema: curiosità

  • La pellicola ha vinto il Leone d’Argento Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia 2017.
  • Il film è stato selezionato per rappresentare Israele ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera
  • Al Box Office Usa Foxtrot – La Danza del Destino ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 270 mila dollari e 36,8 mila dollari nel primo weekend.

Foxtrot – La danza del destino, film al cinema: trailer

Siamo anche su Google News! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, salva l'articolo e leggilo quando vuoi. SCARICA L'APP

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Sei un appassionato di serie tv?📺
Clicca mi piace 👍 e segui la nostra pagina Facebook

QUELLI DELLE SERIE TV