Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Grammy Awards: il trionfo di Adele, nel ricordo di Whitney Houston

Questa notte è stata la notte più importante nel mondo della musica, importante perchè proprio questa notte presso lo Staples Center di Los Angeles, dimora dei LA Lakers, si è svolta l’attesissima cerimonia di premiazione dei Grammy Awards 2012, gli Oscar della musica.
Ed ovviamente tutta la celebrazione si è svolta nel ricordo dell’ultima, grande stella scomparsa prematuramente che il destino ha voluto ci lasciasse proprio in questi giorni. Sto parlando, ovviamente, della tormentata Whitney Houston: un grande talento, una grande voce che non hanno saputo reggere alla pressione della fama e del successo.
La cerimonia si apre con la musica di Bruce Springsteen e la sua E-Street Band, con il pezzo “We Take Care of Our Own”, seguita da un tributo all’artista scomparsa, sulle note del suo successo più noto, quella “I Will Always Love You” che in questi giorni abbiamo sentito praticamente ovunque.
Ma si sa, “The Show Must Go On”, lo spettacolo deve continuare, e questa serata, velata di tristezza, ha visto come trionfatrice assoluta la giovane Adele, che con il suo album “21” e la hit “Rolling in The Deep”, ha portato a casa ben 6 premi, tra cui i più ambiti: canzone, singolo ed album dell’anno.

La cantante inglese, dopo il lungo stop forzato, si è finalmente esibita di fronte al grande pubblico, dimostrando di essere tornata più in forma che mai. E certamente non ha mancato di ringraziare i medici che grazie alla loro professionalità hanno permesso tutto questo.

Trionfatori della serata anche il gruppo rock dei Foo Fighters, vincitori di ben 5 Grammy, grazie al loro album-capolavoro “Wasting Light” ed il singolo estratto “Walk”, che ha permesso loro di sbancare in tutte le categorie rock.
“Questo e’ un album che abbiamo realizzato nel mio garage e sottolinea il valore dell’elemento umano nella musica” con queste parole, Dave Grohl, leader della band, ringrazia il pubblico.

75 Categorie, che hanno visto trionfare, tra gli altri, il neo-papà Jay-Z e Kanye West, nella categoria rap, Chris Brown (miglior album R&B con “F.A.M.E.”), Lady Antebellum (miglior album country con “Own The Night”). Due premi per Taylor Swift ed anche per il DJ Shrillex, mentre il premio per la rivelazione dell’anno è andata a Bon Iver.

Molte le esibizioni che hanno accompagnato la lunga nottata: Chris Brown, Paul Mc Cartney, Coldplay e Rihanna, Jason Aldean con Kelly Clarkson e Alicia Keys con Bonnie Raitt che si sono esibiti sulle note di “A Sunday Kind of Love” della compianta Etta James, scomparsa anche lei di recente.

Molti, troppi gli artisti scomparsi lungo questo anno: c’è spazio anche per la giovane Amy Winehouse, scomparsa lo scorso luglio, vincitrice assieme a Tony Bennett del premio per il migliore duetto pop con “Body & Soul”. A ritirare il premio sul palco dello Staples i genitori della ragazza.
“Whitney Houston, Amy Whinehouse ed Etta James vivono ancora e lassu’ ora c’e’ una bellissima band di ragazze”.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.