Grande trionfo per gli immensi Dream Theater a Brescia

Dream Theater_GMeriti (13)
John Petrucci – Foto a cura di Gigi Meriti

Brescia, 21 Luglio 2014

E’ partita ieri sera da Brescia, nella stupenda cornice di Piazza Loggia, la tranche italiana del nuovo tour dei Dream Theater, la progressive rock band americana, che ha saputo trasformare il centro della città lombarda in un vero tempio del rock.

Nonostante il tempo atmosferico non giocasse a loro favore – la pioggia, infatti, non ha desistito nemmeno per un momento – la formazione guidata da John Petrucci, ha saputo richiamare i rockers da tutto il Nord Est, per un concerto che sicuramente verrà ricordato negli anni a venire. ‘An Evening With Dream Theater‘, questo il titolo dato alla serata, toccherà l’Italia per altri due concerti (questa sera a Grugliasco – nell’ambito della rassegna GruVillage – e domani a Pescara), deliziando il pubblico dello Stivale con ben tre ore di grande musica.

Perchè è questo che abbiamo assistito ieri sera. Solo la presenza di uno dei componenti basterebbe per rendere un concerto degno di essere visto, ma ieri sera su quel palco c’era il meglio della musica mondiale, e sembra inutile dire che ne hanno dato la riprova. A partire dal cantante James LaBrie, la cui voce è risuonata cristallina per tutte e tre le ore di durata del concerto, incurante delle numerose date che ha sulle spalle. John Petrucci, che ha letteralmente fatto cantare la sua sette corde, convincendo tutti del fatto di avere almeno dieci dita nella sua mano sinistra. Non una sbavatura, ogni cambio di suono e tonalità è eseguito con grande maestria e naturalezza. E che dire del cinque volte vincitore del titolo di ‘World’s Fastest Drummer’, Mike Mangini? Dietro a quel castello che è la sua batteria era impossibile seguire le sue mani, le bacchette scivolavano talmente veloci che nemmeno l’occhio era in grado di stargli dietro. Il tastierista Jordan Rudess, oltre che perfetto in ogni suo movimento, ha portato anche quella vena ironica sul palco, scherzando più volte con il pubblico. Ed infine il più pacato del gruppo, il bassista John Myung, che molti chiamano ‘The Silent Man‘, per i suoi modi di fare più distaccati rispetto agli altri membri, ma che con quel basso fra le mani sa certamente come comunicare con il suo pubblico.

Un concerto in cui la band ha presentato – in due atti – i pezzi contenuti nell’ultimo disco, ‘Dream Theater‘, uscito nell’autunno 2013, uniti ovviamente ai brani storici, prodotti in 25 anni di gloriosa carriera. Certamente uno degli eventi live più di spessore di questa estate bresciana.
Ed è davvero stato un onore esserci.

Di seguito vi riportiamo la scaletta indicativa:

Act I:
False Awakening Suite
The Enemy Inside
The Shattered Fortress
On the Backs of Angels
The Looking Glass
Trial of Tears
Enigma Machine
Along for the Ride
Breaking All Illusions
Act II:
The Mirror
Lie
Lifting Shadows Off a Dream
Scarred
Space-Dye Vest
Illumination Theory
Encore:
Overture 1928
Strange Déjà Vu
The Dance of Eternity
Finally Free

Nel ringraziare Live Nation per il gentile invito, vi lasciamo in gentile concessione di Gigi Meriti:

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.