I Delta Saxsophone Quartet al Teatro Manzoni rivisitano i King Crimson

ABA-5786--delta-saxsophone-quartet-aritivo-in-concerto
Delta Saxophone Quartet – Foto a cura di Angela Bartolo in gentile concessione

Chris Caldwell (sax baritono), Graeme Blevins (sax soprano), Pete Whyman (sax contralto), Tim Holmes (sax tenore), quattro autentici virtuosi, fra i migliori sassofonisti sulla scena britannica, nell’improvvisazione come nella musica accademica, i componenti dei Delta Saxophone Quartet sono stati a lungo collaboratori del compositore Steve Martland.

Da tempo il gruppo esplora il repertorio di quei gruppi inglesi che, a partire dai Soft Machine, cui hanno dedicato una straordinaria e pluripremiata incisione, ‘Dedicated to You … But You Weren’t Listening’, con la partecipazione di Hugh Hopper, hanno creato un nuovo corso innovativo sia per il rock che per la musica improvvisata europea.

Al teatro Manzoni per Aperitivo in concerto, con l’eccezionale pianista Gwilym Simcock, che alla sua entrata in scena ha esordito dicendo:

“…scusate non parlo italiano, ma in italiano suono benissimo…”

Il Delta Saxophone Quartet ha presentato, in prima italiana, un’affascinante rilettura delle più significative composizioni di un gruppo storico del più sofisticato e creativo rock inglese, i King Crimson.
Musicisti alla ricerca della perfezione, questa è stata l’impressione fino dalle prove. Impressione confermata largamente durante il concerto, una raffinata rielaborazione che di sicuro anche i King Crimson avrebbero gradito.

Immagini e testo in gentile concessione di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.