I Depeche Mode inaugurano il tour a Nizza e l’Italia li attende a Luglio

NIZZA (F) – C’era molta curiosità per quella che è stata la data ‘0’ del nuovo tour dei Depeche Mode. La band, dopo aver annunciato la lunga stagione mondiale dei live, avrebbe dovuto debuttare il 7 maggio a Tel Aviv. Invece ha offerto, quasi in sordina, un’esibizione di riscaldamento al Palais Nikaia: un’occasione troppo ghiotta per non andare a vedere all’opera Dave Gaham e compagni.
La produzione del ‘The Delta Machine Tour’ è sicuramente di grande impatto. L’enorme palco (che ha una sorta di penisola che avanza in mezzo al pubblico) è sovrastato da uno schermo gigante su cui girano meravigliose proiezioni. Ai lati dello stage due altri enormi display, che consentiranno al pubblico degli stadi di poter osservare ogni piccolo particolare del concerto. Sulle teste degli artisti tre “astronavi” cariche di fari luminosi che regalano un gioco di luci fantasmagorico.

La set list di Nizza ha annunciato quella che sarà la filosofia del concerto: oltre due ore di musica, perfettamente mixata. Dave Gahan (voce), Martin Gore (chitarra e tastiere) e Andy Fletcher (tastiere) appaiono in perfetta forma e sono pronti a regalare uno spettacolo di libidine pura.
La scelta dei brani comprende una buona selezione dell’ultimo riuscito album ‘Delta Machine‘ unita ad un repertorio storico bellissimo, con l’inserimento di pezzi che non si sentivano dal vivo ormai da tempo. Tra le “chicche” ci piace ricordare la proposizione di ‘Just Can’t Get Enough’, brano che assai raramente i Depeche hanno proposto dal vivo, ma anche un ‘Personal Jesus’ che parte lentissimo, facendo il “verso” a Marilyn Manson (che propone una cover del brano), prima di eslodere in tutta la sua bellezza. Per finire anche un remix di ‘Halo’, nella stessa versione proposta da Goldfrapp.
Se Dave ha monopolizzato la scena, terminando il concerto a torso nudo, anche Martin ha avuto i suoi momenti di gloria, proponendo ‘Higher Love’, ‘The Child Inside’ e, nel bis, ‘A Question of Lust‘ .
Nonostante fosse il primo appuntamento tutto è filato via in modo assolutamente eccellente. Non sappiamo se i 24 brani proposti a Nizza rimarranno al completo nelle scalette del tour mondiale, ma di sicuro ci sentiamo di lanciare un invito a tutti quanti: non lasciatevi scappare questo concerto, sarà un’esperienza indimenticabile. Anche chi pensa che la musica elettronica sia fredda e poco spettacolare alla fine dovrà ricredersi. L’appuntamento è tra due mesi abbondanti a Milano San Siro (18 luglio) e Roma Stadio Olimpico (20 luglio).
L’organizzazione sarà curata da Live Nation.

La scaletta
Intro, Welcome to My World, Angel, Walking in My Shoes, Precious, Black Celebration, Policy of Truth , Should Be Higher, Barrel of a Gun, Higher Love,The Child Inside, Heaven, Soothe My Soul, A Pain That I’m Used To, A Question of Time, Secret to the End, Enjoy the Silence, Personal Jesus, Goodbye. Bis: A Question of Lust, Halo, Just can’t Get Enough, I feel You , Never Let Me Down Again

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.