I Foals sbarcano all’Alcatraz unica data italiana ‘Holy Fire tour 2013’

Foals in concerto – foto a cura di Angela Bartolo in gentile concessione

Vengono da Oxford, dove si sono formati nel 2005 e suonano un rock già definito ‘calendoscopio sonoro dai tratti sofisticati e sperimentali’.

E’ dal 2008 che Yannis Philippakis, Jack Bevan e compagni non si esibiscono dalle nostre parti e nel frattempo, dopo alcuni EP e l’esordio discografico avvenuto nel 2008 col l’ottimo ‘Antidotes’, la band di Oxford ha dato alle stampe anche ‘Total life forever’ nel 2010, ed è appena uscita su DVD la loro doppia performance dal vivo realizzata sul palco della Royal Albert Hall di Londra lo scorso 28 marzo (dove hanno registrato il sold out) intitolata ‘Holy Fire – Live at the Royal Albert Hall’.

I Foals coinvolgono il loro pubblico con un tornado di energia che parte dal palco innescato da Yannis per coinvolgere e sconvolgere chiunque voglia davvero farsi catturare dalla vibrazione rock che a tratti, sembra davvero sollevarti da terra, giovani, tecnicamente preparati, ma soprattutto capaci di scatenare l’alchimia che trascina la folla.
Una scaletta ricchissima quella eseguita all’Alcatraz che ha permesso a tutti I presenti, compresi quelli che dei Foals sapevano poco o nulla, di capire conoscere e sentire quanto nel rock ci sia ancora da dire, ‘Prelude’,’ Olympic Airways’, ‘Blue Blood ‘, ‘‘Late Night’, ‘My Number’, sono solo alcuni dei pezzi che hanno coinvolto e sconvolto i numerosi fans.

Immagini e testo di Angela Bartolo in gentile concessione

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.