Musica, Cinema, TV e Spettacolo

I Foo Fighters interrompono una protesta omofoba

Lo scorso 21 agosto i Foo Fighters hanno interrotto una protesta omofoba della Chiesa Battista di Westboro.

I membri del picchetto, con tanto di cartelli e scritte omofobe del genere “Dio odia i peccatori orgogliosi”, stavano protestando fuori da un concerto dei Foo Fighters a Kansas City, quando la band è uscita in strada sopra a un furgoncino pick-up da cui usciva a tutto volume la canzone Never Gonna Give You Up di Rick Astley, alzando a loro volta cartelli con le scritte Keep It Clean and You got Rickroll’d (again).

Come si può vedere dal filmato, immediatamente attorno al furgoncino si è radunata una folla in delirio che si è unita ai Foo Fighters applaudendoli e acclamandoli, sommergendo letteralmente i protestanti omofobi. Non è la prima volta che la band di Dave Grohl risponde alla Chiesa Battista di Westboro: infatti già nel 2011 i Foo Fighters, sempre molto attivi nel combattere per i diritti e la libertà di ognuno, durante una protesta sempre fuori da un loro concerto, sono arrivati in strada su un camion travestiti e hanno suonato dal vivo la loro Keep It Clean.

I Foo Fighters lo scorso 21 agosto contro la Chiesa Battista di Westboro

Keep It Clean nel 2011 contro il corteo omofobo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.