Il Diritto Di Contare: trama e recensione del film con Octavia Spencer

Il Diritto Di Contare, film diretto da Theodore Melfi, è al cinema da mercoledì 8 marzo 2017 ed è molto adatto alla giornata dedicata alla Festa della Donna. Il film racconta infatti una storia vera, quella di Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson, tre scienziate, tre donne e per di più di colore che hanno rivoluzionato gli studi alla NASA. Il cast è formato da Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst. La pellicola ha ottenuto 3 candidature ai Premi Oscar, 3 candidature ai Golden Globes e 1 candidatura ai BAFTA. Di seguito trama, recensione e trailer.

Il Diritto Di Contare: trama

Negli anni ‘60 in Virginia la legge non consente alle persone di colore di vivere insieme ai bianchi. Nei luoghi pubblici ci sono zone riservate a loro: uffici, toilette, mense, sale d’attesa, bus sono rigorosamente separati. In questo periodo tre brillanti scienziate, donne e di colore, Katherine Johnson (Taraji P. Henson), Dorothy Vaughn (Octavia Spencer) e Mary Jackson (Janelle Monae), lavorano alla NASA in uno dei progetti più grandi della storia e cioè la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn. Anche alla NASA come da ogni parte ci sono i bagni per i neri relegati in un’aerea dell’edificio lontano da tutto, le zone ristoro per i neri dove bevono il loro caffè… Anche qui le persone di colore, seppur scienziati sono disprezzati più o meno sottilmente. Le tre scienziate formano un fenomenale team di matematiche e ingegneri, sono donne e sono nere. Il loro gruppo fa da supervisione al progetto, naturalmente senza che ciò venga riconosciuto né tantomeno reso noto pubblicamente. Le tre donne non solo saranno un pezzo importante del progetto che ribaltò la Corsa allo Spazio galvanizzando il mondo intero, ma hanno il coraggio di battersi contro le discriminazioni riuscendo pian piano ad imporsi sull’arroganza di colleghi bianchi e dei superiori.


Il Diritto Di Contare: recensione

Prima nota positiva del film è l'argomento trattato e cioè la forza di presentare una pagina della storia della NASA sconosciuta. Fino ad oggi la conquista dello spazio è stata di colore bianco e di sesso maschile. Invece grazie al film di Theodore Melfi scopriamo il contributo di donne e di persone di colore all'organizzazione del programma Mercury e alla famosa Missione Apollo 11. Il Diritto Di Contare mette in scena in maniera forse un po troppo tradizionale ma con grande efficacia il problema del razzismo e del sessismo dei bianchi ben radicato non solo nella società e nella cultura, ma anche nel mondo scientifico. Seguendo la storia dell'esplorazione dello spazio attraverso gli occhi di queste tre donne ostinate e intelligenti, il regista ottiene facilmente il coinvolgimento del pubblico senza eccedere in stereotipi e luoghi comuni. Queste donne sono delle vere eroine che fuori dall'orario di lavoro devono essere anche madri e mogli. Devono infatti lottare anche all'interno delle famiglie e della collettività contro i pregiudizi razziali e sessisti. Non si tratta quindi di un semplice e classica argomentazione sugli scontri tra bianchi e neri, ma molto di più. Il Diritto Di Contare è un film sicuramente da vedere!

Il Diritto Di Contare: Trailer

https://youtu.be/LrM27IHgrpI

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore