Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Il Fabrique apre a Milano con tre grandi eventi gratuiti

Il Fabrique apre le sue porte a Milano e per farsi conoscere offre alla città 3 appuntamenti a ingresso gratuito: il varo è Giovedì 18 Settembre, in piena fashion week, con il live di James Holden, presentato da Elita Ouverture in collaborazione con m2o Radio.

La sera successiva il luogo è lo stesso – il Fabrique – ma cambia l’atmosfera: Venerdì 19 infatti i Club Dogo, uno dei gruppi rap più influenti della scena italiana offrono ai propri fan uno special live event presentato da Beck’s, in occasione dell’uscita del loro nuovo album, ‘Non siamo più quelli di Mi Fist’. Infine per scoprire il terzo volto del Fabrique (ma non sarà l’ultimo) l’appuntamento è Sabato 27 Settembre, quando la nuova location di via Fantoli a Milano apre le sue porte al ‘Circo Nero’, un incredibile collettivo di artisti, che ogni sabato sera animerà il dance-floor con esibizioni di ballo e giocoleria, all’insegna di musica e passione. Una bella novità nel panorama clubbing italiano, ‘Il Circo Nero’ si è già fatto conoscere in vari eventi e tour in Italia e in Europa, seguendo con le proprie performance la musica di vari dj di stili diversi (fra questi anche David Guetta).

Al Fabrique ogni sabato accompagneranno il pubblico in una lunga notte di emozioni e colori forti, sulla musica selezionata dal dj resident Franco Parente.
Il segreto del successo è nelle loro parole:

“Il Circo Nero nasce dall’amore e dal fascino che questo mondo esercita fin da quando si è bambini e soprattutto dalla scoperta del meraviglioso film di Tods Browning del 1932, ‘Freaks’, un inno all’amore e alla tolleranza raccontato in una storia ambientata in un circo, all’epoca in cui il “circo” era mettere in mostra i minori e i diversi, appunto i “freaks”. Il nostro Circo Nero mette in mostra, anche solo per una sera, chi si sente speciale, chi si sente parte di una famiglia, pur se non la conosce tutta, come di un’armata che fa della tolleranza e dell’energia la propria bandiera e si ritrova in un luogo per fare festa, emozionarsi, ballare e liberare le proprie passioni con allegria. Noi al Fabrique, ogni sabato sera faremo parte di questa festa insieme al pubblico”.

Un altro volto del Fabrique è quello riservato ai grandi concerti internazionali: già annunciati Kaiser Chiefs (15 Ottobre), Gesaffelstein djset (17), Passenger (24), Anastacia (27), Brit Floyd (29), Chet Faker (4 Novembre), Erlend Oye (6), Machine Head (19), Billy Idol (23), Mastodon (10 Dicembre), 2Cellos (14) e Interpol (30 Gennaio).

E ancora la programmazione riserva moltissime sorprese: a breve saranno annunciate altre produzioni “residenti”, ulteriori show, eventi speciali e collaborazioni importanti. La location di via Fantoli 9 a Milano si annuncia come spazio imprescindibile per l’industria dell’intrattenimento, per il pubblico dei concerti, per i nightclubber più esigenti, per gli organizzatori di eventi di arte, moda e cultura, un posto accogliente per chiunque sia alla ricerca di un luogo futuristico e ospitale, con un’identità ben definita – moderna e all’avanguardia in ogni suo aspetto – ma allo stesso tempo versatile e in grado di diventare punto di riferimento per realtà diverse.
Il concept del Fabrique è di Daniele Orlando, l’imprenditore che appoggiato da una piccola cordata di colleghi ha fortemente voluto questa nuova struttura, progettata dagli Architetti Daniele e Roberto Beretta (non a caso lo stesso di altri locali storici e all’epoca avanguardistici come Rolling Stone e Alcatraz).

“Ho colto l’esigenza di uno spazio nuovo a Milano – spiega Daniele Orlando, 39 anni e un curriculum professionale nel quale fra le tante esperienze spiccano quella di Amministratore Delegato e Direttore Artistico del Rolling Stone a soli 25 anni e quella di fondatore, ideatore, tuttora proprietario e gestore dei Magazzini Generali. “In un momento di oggettiva staticità imprenditoriale del nostro Paese, ho agito come ho sempre fatto, rilanciando d’istinto, spero con intelligenza. Infatti il Fabrique fa tesoro del passato (non a caso nasce nella storica sede della Venus, il distributore di dischi più attivo e potente dagli anni ’80 fino all’inizio dei 2000), ma con lo sguardo dritto verso lo scenario futuro. Quindi un locale moderno sia nelle sue caratteristiche tecniche, con un palco alto 135 cm dal suolo, suono e illuminotecnica di ultimissima generazione, una struttura accogliente e comoda per chi deve lavorare all’allestimento degli eventi, sia nel concept di utilizzo modulare, grazie ad un progetto di campate chiudibili e al pavimento strutturato su tre livelli rialzati. Sono molto felice di questa nuova impresa, ideata pochi mesi fa e ora già realtà concreta, con una programmazione di altissimo livello, aspetti per i quali non posso che ringraziare i miei collaboratori, uno staff piccolo ma rodato ed efficiente che mi segue da anni con passione ed entusiasmo in ogni mia iniziativa”.

Il Fabrique nasce in una zona, quella di via Mecenate, nella quale hanno già sede gli studi televisivi Rai e il nuovo polo della moda a Milano, che secondo i piani della mobilità sarà raggiunta prima o dopo Expo 2015 dalla nuova linea della metropolitana M4 e che nel frattempo offre vaste aree di parcheggio vicine, nonché l’accesso immediato alle grandi vie di comunicazione per chi arriva da fuori Milano, via tangenziale o autostrada.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.