Il ‘Gaga Show’ conquista Milano!

2 ottobre 2012 – Forum di Assago, Milano

Erano mesi che i Little Monsters italiani attendevano con ansia questo momento.. e finalmente è arrivato: Lady Gaga e la sua musica sono su quel palco. In realtà era dal pomeriggio che orde di fan la cercavano per tutto il capoluogo lombardo, nella speranza di strapparle una foto, un autografo o anche solo un cenno.
Erano in tutto 11.000 i Little Monsters accorsi per assistere all’unica ed imperdibile data italiana del ‘Born This Way Ball Tour’, un tutto esaurito annunciato da tempo. E cosa che più mi ha sorpreso, tra il pubblico pagante non vi erano solo i giovani, ma madri e padri che non erano lì solamente per accompagnare i figli più piccoli, ma insieme a loro hanno cantato, ballato ed esultato. E cosa ancor più stupefacente è che molti di loro avevano un look a tema: dalle acconciature imprevedibili agli accessori più impensabili, fino a quelli che si sono letteralmente travestiti dalla loro beniamina.
Una musica diffusa fa ingannare l’attesa al pubblico, ma alle 9 in punto inizia lo spettacolo, o meglio il Gaga Show. Ci sono sicuramente molte aspettative da questo concerto, una scaletta lunga 24 canzoni, fatta dei successi planetari scritti da Lady Gaga, ma anche alcune chicche che l’artista riserva solo a chi assiste ad uno dei suoi show.

Le luci si abbassano, un enorme telo scopre una scenografia capeggiata da un grosso castello e poi arriva lei, in sella ad un cavallo (ovviamente finto), le note di ‘Highway Unicorn‘ rieccheggiano nel palazzetto ed è il delirio. Certo è che le entrate ad effetto sono proprio la sua specialità: per introdurre ‘Born This Way’, la Germanotta appare direttamente dalla pancia di una donna incinta, simulando la sua nascita, perchè il fine del suo spettacolo è proprio questo: raccontare la sua storia, il contrasto col suo alter ego malvagio Mother G.O.A.T. e le sue lotte interiori, per raggiungere la posizione in cui si trova oggi.
La pop star è davvero instancabile, canta, balla, salta e fa pure un giro in moto, proprio quella che spicca sulla copertina del suo disco.
Gaga ha un carisma che davvero pochi hanno, nei momenti di pausa – tra una canzone e l’altra – parla al suo pubblico, spiega e racconta il significato di ogni pezzo e di ogni elemento presente sul palco.
Il concerto è articolato come un vero spettacolo: ha tempi fissi, siparietti studiati ad hoc, scenografie portentose, costumi spettacolari, il tutto condito dalla sua musica.
Fra i momenti più intensi non possiamo non parlare di ‘Princess Die’, uno dei pochi momenti acustici, in cui Gaga è seduta al suo pianoforte, e ringraziando tutti, introduce la canzone. E’ in questo momento che noto che nella tribuna Vip, salutata dalla stessa Gaga, vi è seduta Donatella Versace, su un trono che la fa sembrare quasi una regina, assieme a Giorgio Armani, Simona Ventura e Nicola Savino.

A questo punto, la band che è sempre stata nascosta nei meandri del castello esce allo scoperto e si lancia nella parte conclusiva dello spettacolo: Gaga esegue in successione ‘You and I‘, ‘Electric Chapel‘ e ‘Americano‘. E da qui è un elenco di pezzi super conosciuti che il pubblico canta all’unisono: ‘Poker Face’, ‘Alejandro’, ‘Paparazzi’ fino all’encore ‘The Edge of Glory‘ per poi chiudere con ‘Marry The Night‘.

Quando le luci si riaccendono sembra di essere stati catapultati in un altro mondo. Soddisfatti per il grande spettacolo di musica, ballo e – perchè no – recitazione, tutti si dirigono ordinatamente verso le uscite, anche se qualcuno ancora canticchia qualche canzone con un filo di voce.
Molti si aspettavano che Gaga facesse qualche gesto ecclatante, qualcuno aveva azzardato contro la Chiesa, considerato che ci troviamo in Italia, ma per sua fortuna, il Vaticano ora può tirare un sospiro di sollievo.

L’organizzazione dell’evento è a cura di Live Nation.

Di seguito, la setlist del concerto:
1. Highway Unicorn (Road to Love)
2. Government Hooker
3. Born This Way
4. Black Jesus/ Amen Fashion
5. Bloody Mary
6. Bad Romance
7. Judas
8. Fashion of His Love
9. Just Dance
10. LoveGame
11. Telephone
12. Heavy Metal Lover
13. Bad Kids
14. Hair
15. Princess Die
16. You and I
17. Electric Chapel
18. Americano
19. Poker Face
20. Alejandro
21. Paparazzi
22. Scheiße

Encore:
23. The Edge of Glory
24. Marry the Night

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.