Il rap della West Coast approda in Italia con Kendrick Lamar

Quello che accadrà il prossimo 24 Gennaio ai Magazzini Generali di Milano sarà certamente ricordato come un pezzo di storia dell’hip hop in Italia: sarà infatti di scena, per la sua prima e unica data, Kendrick Lamar, classe ’87, uno dei rapper più promettenti e “ambìti” del panorama urban internazionale.
Lamar è originario di uno dei quartieri più duri e famosi d’America, Compton (Los Angeles – California). Lo stesso da dove tutto il movimento hip hop weast coast è partito, 20 anni orsono, grazie ai N.W.A di Dr. Dre.
Proprio Dre – talent scout per eccellenza, ha scoperto personaggi come 50 Cent e Eminem – ha visto in Kendrick Lamar il futuro dell’hip hop a stelle e strisce, ha iniziato a produrre musica per lui e lo ha “protetto” in questi anni di inizio carriera, portando Kendrick a un contratto con la sua Aftermath Records/Interscope Records.
Un esordio di carriera, quello di Kendrick, già ricco di collaborazioni, un disco digitale (Section.80), 5 mixtape andati a ruba nelle strade e decine di attestati di stima da parte dell’industria musicale.

Proprio ieri, Kendrick ha rilasciato il suo album ‘Good Kid, M.A.A.D City’ (dove M.A.A.D. vuol dire My Angry Adolescence Divided), disco dell’ esordiente più chiacchierato e atteso degli ultimi anni.
Il primo singolo ‘Swimming Pool (Drank)’ è divenuto subito un successo, insieme a ‘The Recipe‘ (Feat Dr. Drer): queste due hit sono state il lancio, negli ultimi mesi, per il disco ufficiale che vede le collaborazioni di Pharrel, Drake, Mc Eiht e della sempre splendida Mary J. Blige, tra l’altro doveva nel disco dove apparire anche Lady Gaga, una delle sue più grandi estimatrici.

Lamar rappresenta una vera e propria boccata d’aria fresca nel movimento urban.

Radicato nel ghetto, sa parlare di tutto: dei problemi dei giovani, di istruzione e divertimento, dei sogni infranti di una generazione (quella delle gang e della “crack-era” di fine anni’80), riportandoli tutti in musica e in rima, grazie a un’ invidiabile capacità di scrittura e linguaggio.
Lamar è da molti paragonato ai grandi del genere, come Tupac Shakur (da cui trae grande ispirazione), Nas ed Eminem.
Ricordiamo qui come lo ha definito il giornalista Kreg Kot del Chicago Tribune: “Il debutto su major di Lamar, probabilmente è l’uscita discografica hip hop più significativa degli ultimi anni”. Pronti?

Prezzo del biglietto in prevendita: €30,00 + diritti di prevendita
Prezzo del biglietto in cassa la sera dello show: €35,00

Biglietti in vendita su www.ticketone.it dal 25 ottobre

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.