Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Il Sorriso di Miles al Blue Note di Milano

Martedì 9 ottobre sul palco del Blue Note a Milano, il gruppo di Wallace Roney ha reso omaggio al grande Miles Davis con un concerto dal titolo ‘Miles Smiles‘, il titolo prende spunto dall’omonimo disco, che venne registrato nel marzo del 1966 e segnò un ulteriore passaggio alla fase elettrica di Davis.
Il gruppo, è composto per la maggior parte di musicisti che hanno collaborato con Miles durante la sua carriera.
Wallance Roney il leader, tromba solista e pupillo dello stesso Miles, fu scelto per affiancare Davis in una delle sue ultime apparizioni in un concerto al festival di Montreux del 1991 assieme a Quincy Jones. E’ accompagnato dal sassofonista Rick Margitza, dal virtuoso dell’hammond Joey Di Francesco che ha suonato con Davis negli anno ottanta, nello stesso periodo del batterista Omar Hakim ex componente Weather Report. Con lui anche il chitarrista Larry Coryell che fu con Davis in sala d’incisione nel 1978 per un disco che non è mai uscito e, da una sezione ritmica d’eccezione composta dal bassista Victor Bailey, unico del gruppo che ha collaborato con Davis in entrambe le fasi del cosiddetto periodo elettrico, che ha suonato anche con i Rolling Stones e i Weather Report.

Il concerto però non si è limitato a riproporre i pezzi, del disco da cui ha preso il nome, ma ha regalato al pubblico un repertorio, in cui sono stati ripresi temi nati nel corso di tutta la carriera di Davis, dando vita ad un’alternanza di assoli e “duelli” da togliere il fiato.
Frequentemente durante la serata Wallance Roney per lasciare “spazio” ai suoi musicisti è ritirato nell’ombra delle quinte, da quell’angolo, brillava la tromba che sospesa nel buio, faceva pensare davvero al sorriso di Miles.

Immagini e testo per gentile concessione di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.