Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Intervista ai Finley: ‘Dopo dieci anni, siamo sempre solo noi’

Li avevamo incontrati sei mesi fa, alla vigilia dell’uscita – dopo due anni di silenzio – del loro album ‘Fuoco e Fiamme’, il primo prodotto dalla loro etichetta indipendente Gruppo Randa.
Oggi i Finley sono di nuovo ostaggio dei nostri microfoni per parlarci di un nuovo progetto, ‘Sempre solo Noi’, uscito il 4 Dicembre 2012 per celebrare il decimo anno di attività della band, anticipato dal singolo ‘Un Giorno Qualunque’. ‘Sempre solo noi’ è contenuto in uno special pack in edizione limitata (1985 copie), ‘1985 Limited Edition’, con all’interno la riedizione di ‘Fuoco e Fiamme’  e il Gruppo Randa Manifesto, un poster mosaico con le foto inviate dai fan.

D: Ciao Ragazzi, il vostro nuovo progetto ‘Sempre Solo Noi’ è uscito a soli sei mesi dalla vostra ultima fatica, l’album ‘Fuoco e Fiamme’. State attraversando un periodo molto creativo, ma anche di estremo cambiamento sotto il profilo musicale, ce ne volete parlare?

R: Stiamo vivendo un periodo estremamente produttivo. Negli ultimi anni la nostra musica ha vissuto una forte evoluzione. Da sempre mettiamo la firma su ogni parola e nota delle nostre canzoni, ma con gli ultimi due album, prodotti dalla nostra label indipendente Gruppo Randa, abbiamo potuto esprimere al meglio la nostra personalità. La mano di Guido Style, produttore artistico di questi lavori, ci ha aiutato a rendere il nostro sound ancora più compatto ed efficace.

D: Il disco celebra i dieci anni di carriera della band. Cosa è cambiato dagli esordi?

R: Lo spirito è sempre lo stesso: quello di quattro amici che si ritrovano a suonare su un palco per sfogare la propria energia e per dire, attraverso le canzoni, quello che pensano e che vivono ogni giorno.

D: Dieci anni sono un periodo relativamente lungo, se messo a confronto con la vostra giovane età. Ma qual è il ricordo più bello che avete di questi dieci anni? Qual è stato, invece, il periodo più duro?

R: Abbiamo iniziato presto e ci siamo tolti grandissime soddisfazioni da subito: forse la più bella tra queste è stata esibirsi nei festival europei in Germania, Svezia e Inghilterra nel 2007. Il periodo più duro invece è stato in prossimità della nascita della nostra etichetta indipendente. Ci siamo fatti molte domande e abbiamo dovute superare grandissimi ostacoli. Nel nostro Paese per un ragazzo di 27 anni aprire una propria attività è una delle cose più complesse e rischiose esistenti. Un Paese civile dovrebbe aiutare i giovani a realizzarsi, non dire loro che si devono accontentare di poco perchè il periodo è difficile.

D: ‘Sempre solo Noi’ è composto da 7 canzoni che ripercorrono la vostra storia come band, ma anche come amici. Da quale di questi pezzi è partito tutto? Mi spiego meglio, da quale pezzo è partita l’idea di creare un album che raccontasse la vostra storia?

R: Il brano ‘Sempre solo noi’, che dà il titolo al disco, è stato composto durante la stesura di ‘Fuoco e fiamme’, il disco precedente. Aveva un arrangiamento ancora incompleto e molto diverso da come potete sentirlo ora. Durante l’estate abbiamo scelto di stravolgerlo e ne è nata una canzone molto intima ed emozionante. Un brano che racconta la nostra storia alla perfezione: quattro ragazzi che mettono tutte le loro forze, ogni giorno, senza mai perdersi d’animo, per fare ciò che amano di più. Da lì, abbiamo pensato “Beh, è il nostro decennale, potremmo comporne altri e fare un disco che celebri questa ricorrenza meravigliosa!”

D: Il primo singolo estratto è ‘Un Giorno Qualunque’, un pezzo che parla del tempo, dei legami affettivi e di tutto ciò che rende un giorno qualsiasi, davvero speciale. Perché  la scelta è ricaduta proprio su questa canzone?

R: E’ una canzone importante perché descrive al meglio quello che viviamo. E’ un brano che parla del poco tempo che riusciamo a passare insieme alle persone che ci fanno stare bene, ma che sottolinea come sia importante dare valore alla qualità del tempo che passiamo con loro. Riescono a trasformare una qualsiasi giornata in un giorno speciale conferendo alle piccole cose un valore inestimabile.

D: Nella ‘1985 Limited Edition’, come detto, sono presenti sia l’album ‘Sempre solo Noi’ che ‘Fuoco e Fiamme’. Ma mi ha colpito molto la scelta di inserire anche il Gruppo Randa Manifesto, un’iniziativa che dimostra quanto siete legati ai vostri fan. Com’è nata l’idea di coinvolgerli in questo progetto?

R: Coinvolgere i nostri fan è stata una scelta naturale. Con il Gruppo Randa Manifesto, un poster-booklet composto da tutte le foto che ci hanno inviato i nostri fan, abbiamo voluto coinvolgere in prima persona tutte le persone che ci hanno seguito fin dall’inizio per ringraziarle di tutto il sostegno che non ci hanno mai fatto mancare.

D: Vorrei fare un passo indietro, partire da dove ci siamo lasciati, ed arrivare a questi ultimi mesi, durante i quali avete presentato ‘Fuoco e Fiamme’ dal vivo, in giro per l’Italia. Com’è stata l’accoglienza da parte dei fan?

R: I fan ci hanno accolto come sempre con grande entusiasmo. Erano impazienti di sentire i brani del nuovo album dal vivo. Ritornare sul palco, in questo maniera, è stato grandioso ed emozionante.

D: Recentemente siete stati scelti come testimonial a livello mondiale del marchio Lego, e per questa occasione avete composto 3 canzoni. Ci raccontate com’è nata questa collaborazione? E quali sono state le vostre reazioni a caldo, dopo averlo saputo?

R: Lego cercava una band da affiancare ad un nuovo progetto chiamato “Legends Of Chima”. Appena abbiamo saputo di questa possibilità, abbiamo girato il nostro materiale a Lego Italia e, dopo lunghissimi mesi di selezioni, mail e notti insonni siamo stati scelti per diventare testimonial mondiali di questa campagna! Essere stati scelti da Lego è qualcosa di cui andiamo veramente orgogliosi. Lego è un marchio tra i più prestigiosi al mondo, che ha avuto la forza e l’intelligenza di sapersi rinnovare negli anni. Oltre ad aver presentato tre canzoni che raccontano in maniera suggestiva il mondo di Chima, siamo stati scelti per i valori positivi che portiamo da anni nella nostra musica. Un ulteriore attestato di stima per la qualità del nostro lavoro.

D: La prima tranche del tour si è conclusa a dicembre con il concerto alla Casa della Musica di Napoli. Avete in programma altri live show per il 2013?

R: Non vedevamo l’ora che partisse questo tour. Il palco è il luogo dove ci sentiamo più a nostro agio e dove possiamo sfogare tutte le nostre energie, insieme al pubblico che si diverte con noi! La prossima data del ‘Fuoco e Fiamme Tour’ è quella del 26 gennaio al Vidia Club di Cesena, poi saremo al Live Forum di Assago (MI) il 2 Marzo e continueremo per tutta la primavera ad infiammare i club d’Italia!

Un grazie ai Finley ed a Valentina di Parole & Dintorni per la loro disponibilità.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.