Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Intervista esclusiva con i ‘Young The Giant’

Sono conosciuti in tutto il mondo per il loro singolo di successo, ‘Cough Syrup‘, che ha raggiunto quasi 5 milioni di visite su Youtube, e sono finalmente arrivati in Italia!

Parliamo degli Young The Giant, una band che rappresenta una grossa promessa del rock americano e che ad una settimana dall’uscita del loro album, omonimo della band, è già in vetta alle classifiche italiane! In possesso di una grande capacità compositiva, solitamente propria di musicisti molto più esperti, i membri della band hanno un’età compresa tra i 20 e i 22 anni. La band composta da Sameer Gadhia, Jacob Tilley (chitarra), Eric Cannata (chitarra/voce), Payam Doostzadeh (basso) e Francois Comtois (batteria/voce), presenta un set di idee musicali molto diversificato, tanto vario quanto il loro background etnico: indiano, persiano, inglese e franco-canadese.

Curiosi di incontrarli in occasione della loro prima visita nel nostro paese, Cube Magazine ha avuto la possibilità di partecipare alla conferenza stampa che li ha visti protagonisti. I ragazzi si sono dichiarati molto contenti ed eccitati di essere in Italia, di scoprire nuove culture, ma dicono di volere aspettare le esibizioni live e gli show, che si terranno rispettivamente il 1 e il 2 Maggio al concerto di Piazza San Giovanni e alla Locanda Atlandide a Roma e il 3 Maggio al Tunnel di Milano, per tastare l’energia dei propri fans. Gli argomenti che sono stati molto vari, a partire dalle loro inspirazioni musicali basate su Big come Frank Sinatra, i The Strokes, i The Doors, i Beatles, nominati dallo stesso cantante, Sameer, fino alla rivisitazione del loro singolo da parte del cast del telefilm americano Glee.

Cos’ha portato la band al cambiamento del nome ai tempi del liceo, The Jakes, a Young The Giant?

Young The Giant: “Noi abbiamo cominciato a comporre alle superiori singolarmente, dopo ci siamo uniti con il nome The Jakes, ma quando siamo andati al college tutto è cambiato, un nuovo membro si era aggiunto alla band, avevamo bisogno di dare la giusta impronta con il nostro nome, così abbiamo scelto Young The Giant. La nostra è una squadra adesso, se uno molla la band, la band si scioglie. Inoltre, componiamo insieme e abbiamo bisogno l’uno dell’altro e il nostro gruppo è basato su una vera e profonda amicizia.”

Quali sono le vostre influenze? Forse i Coldplay?

YTG: “Sicuramente, il nostro sound è molto particolare, è un insieme dei nostri stili e culture musicali. Per esempio io – dice Sameer, il cantante – all’inizio non sapevo cosa fosse far parte di una band, cantavo solamente sotto la doccia e ho iniziato a suonare la chitarra con l’idea di far parte del gruppo, ma non come cantante! Le nostre influenze musicali sono molto differenti, vanno da Frank Sinatra, ai The Strokes, ad Alice Smith e ogni canzone ha una storia diversa.”

Cosa pensate del remake di ‘Cough Syrup’ nel telefilm Glee?

YTG: “E’ stato molto carino. Amiamo la tv di qualità e non quello che sono i reality show, etc. Ci piace che alcuni programmi come Glee esistano ancora, perchè dietro c’è talento, c’è professionalità, per esempio in questo telefilm c’è canto, ballo, recitazione..”

Durante le ultime settimana, il Coachella Festival è stato uno degli argomenti più discussi, specialmente in America. Qual è la vostra opinione su questo Festival? Vi piacerebbe suonare su quel palco un giorno?

YTG:” Il Coachella è un bellissimo Festival, in cui numerosi stili diversi di musica si incontrano. Ci piacerebbe molto essere presenti e poter suonare su quel palco, magari l’anno prossimo, chi lo sa.”

Siete ancora molto giovani, la vostra età va dai 20 ai 22 anni e siete già in giro per il mondo. Cosa pensano i vostri genitori di quello che state facendo?

YTG: “I nostri genitori sono molto fieri di noi e sono contenti di quello che stiamo facendo. Per esempio, mio padre vorrebbe essere tutti i giorni in giro con noi” – dice uno dei chitarristi ridendo.

Lo scorso anno avete suonato sul palco degli MTV Video Music Awards, quanto è stato importante per voi?

YTG:”E’ stato molto importante, anche se all’inizio eravamo un pò esistanti, perchè comunque MTV è una grossa produzione, organizza grosse manifestazioni con grandi palchi e noi non eravamo ancora abituati a tutto questo, ma è stato molto emozionante.”

State già scrivendo altre canzoni? Quando il prossimo CD?

YTG:”Chiaramente stiamo componendo altre canzoni e speriamo di tornare in studio prima possibile, dopo il tour, per riprendere a comporre ed incidere.”

In Usa nel 2012 gli Young The Giant  hanno lanciato una campagna di prevendita dei biglietti del loro tour riservata soltanto agli iscritti ad una mailing list della band. Lanciate in 30 paesi, 14 date sono andate completamente SOLD OUT, comprese Roma e Milano, in meno di 24 ore, tutte le altre date sono andate SOLD OUT poco dopo tanto che ne sono state aggiunte altre fino a metà aprile.

Vai alla pagina biglietti per i tuoi acquisti online

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.