Intramontabili Yes al Teatro della Luna a Milano

La discografia degli Yes è fatta di 20 dischi, dal 1969 ‘Yes‘ al 2011 ‘Fly from here’, anzi quasi 21 visto che ‘Heaven & earth’ uscirà a luglio. Un repertorio decisamente impegnativo da portare in   tour, considerato anche che buona parte delle canzoni è in stile progressive, quindi dura minimo una decina di minuti.

La Band ha scelto per il concerto al Teatro della Luna una scaletta già dichiarata, ne ha parlato il batterista Alan White, nell’intervista concessa a Repubblica:

“Scelte chiare e dichiarate all’inizio magari qualcuno non sarà contento che manchi questo o quel pezzo, ma almeno lo saprà fin da prima di venire. Tre dischi, e solo quelli. The Yes album’, ‘Close to the edge’ e ‘Going for the one’. Credo di poterdire che sono molto simbolici e rappresentativi. ‘The yes album’  nel 1971 lanciò la band,  la consacrò e ‘Going for the one’ nel 1977 la rilanciò. Li suoneremo in esatto ordine cronologico. E non solo, le canzoni saranno nell’ordine con cui le si trova sui dischi”.

 Il Teatro della Luna che si riempie, da la misura di quanto sia viva la leggenda di questo gruppo, anche se nel corso degli anni ha subito svariati cambiamenti nella formazione ha sempre mantenuto un livello qualitativo musicale a livelli molto alti, permettendo alla musica di evolversi senza sosta esattamente come la formazione.

Un concerto intenso, la forza travolgente delle note ha catturato ogni singolo spettatore, che nella sua formazione attuale vede Geoff Downes tastiere, Jon Davison voce, Steve Howe chitarre elettriche, Chris Squire basso, Alan White batteria e percussioni, tutto sono meno che ‘dinosauri’, come qualcuno li ha definiti, ascoltando e osservando sembrano piuttosto, grandi, instancabili professionisti della musica.

Evento organizzato da BlueSky Promotion e Godzillamarket & Ja.La Media Activities che si ringraziano per il gentile invito. Immagini e testo in gentile concessione di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.