Musica, Cinema, TV e Spettacolo

#ioleggoperché celebra la Giornata mondiale del libro

Nonostante siamo nell’era dei selfie e dei social network, è bello tornare a parlare di libri. Aggredire, attraverso la conoscenza, la comunità dei non lettori invitandoli a riscoprire il gusto di leggere: questo è uno degli obiettivi principali di #ioleggoperché, progetto presentato ieri in conferenza stampa a Milano.

#ioleggoperché è l’iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai non lettori e  curata dall’AIE (Associazione Italiana Editori) che entrerà nel vivo proprio il 23 Aprile in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

I promotori del progetto hanno deciso di incuriosire chi non legge con l’aiuto dei “veri” lettori in modo originale ed efficace, hanno deciso di mettere al centro di tutto questo i libri, le persone, tutti gli organismi e le iniziative che hanno a cuore la lettura e, in generale, la cultura.

I Messaggeri sono l’asse portante di questo nuovo modo di diffondere la cultura: i lettori appassionati, competenti e motivati il 23 aprile avranno 240mila libri che dovranno affidare a loro volta ad altrettanti futuri lettori in tutta Italia. Saranno pronti a fare tutto per mettere in mano a parenti, amici, colleghi e sconosciuti una copia di un libro della collana speciale di #ioleggoperchè.

AUTORI – Gli autori delle 24 opere sono: Kader Abdolah, Kamal Abdulla, Age & Scarpelli, Mario Monicelli, Silvia Avallone, Alessandro Baricco, Ronald Everett Capps, Paola Capriolo, Massimo Carlotto, Sveva Casati Modignani, Cristiano Cavina, Andrea De Carlo, Diego De Silva, Khaled Hosseini, Erin Hunter,  Emily Lockhart, Margaret Mazzantini, Giuseppe Munforte, Yōko Ogawa, Maria Pace Ottieri, Daniel Pennac, Roberto Riccardi, Luis Sepùlveda, Marcello Simoni, Andrea Vitali.

Sono stati tutti contagiati dai libri: dalle università, alle scuole, i treni, le librerie, le biblioteche ma anche gli stadi (nelle partite del weekend i calciatori, al fischio  d’inizio, si scambiavano un libro) e i supermercati.

La mobilitazione per #ioleggoperché è straordinaria, grazie alla rete fisica con 30.000 Messaggeri, 11.011 studenti ma anche a quelli virtuale, attraverso la piattaforma di www.ioleggoperché.it (70.751 interazioni sul wall) e i social network.

Non solo: cinque saranno i palcoscenici speciali ovvero le piazze di Milano, Roma, Cosenza, Sassari e Vicenza che avranno grandi eventi legati al libro e ai lettori, più di 1.000 le serate organizzate spontaneamente in tutte le altri parti d’Italia.

Per chi non ha la possibilità di seguire tutte le manifestazioni, c’è un grande spettacolo che verrà trasmesso in diretta su Rai3: condotto da Pierfrancesco Favino, #ioleggoperché avrà come palcoscenici l’Hangar Bicocca e Piazza Gae Aulenti di Milano. Autori, attori, comici, musicisti e i Messaggeri daranno vita a una grande festa della narrazione basata sulla Pagina magica – la pagina che ti cambia la vita – e i mille modi di giocare con le parole tra canzoni, aforismi e citazioni. Lo stesso Favino e i moltissimi ospiti declineranno in modi diversi contenuti, libri, parole, pensieri, testimoniando il piacere della lettura e cercando di coinvolgere chi non legge o legge poco: da Vinicio Capossela ad Alessandro Bergonzoni, da Luis Sepúlveda a Gianrico Carofiglio da Carmen Consoli a Neri Marcorè. E ancora, Emis Killa, Malika Ayane, Geppi Cucciari, Massimo Gramellini, Rocco Tanica, Andrea Vitali, Beppe Severgnini, Paola Turci, Samuele Bersani, Pacifico, Giacomo Poretti, Guido Catalano, Marco Malvaldi, Sabrina Impacciatore, Francesco Bianconi, Mauro Corona, Renzo Rubino, Benedetta Parodi, Maria Pace Ottieri, Kader Abdolah, Silvia Avallone, Giuseppe Munforte, Kamal Abdulla, Diego De Silva, Cristiano Cavina.

Ci aspetta una trasmissione tutta da sfogliare.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.