Iron Maiden: medici ‘estremamente positivi’ sulla ripresa di Bruce Dickinson

 

E’ dall’inizio dell’anno che l’attività live degli Iron Maiden ha subito uno stop forzato, dopo che il frontman Bruce Dickinson aveva dichiarato di avere un cancro alla lingua.

La notizia aveva allarmato i numerosi fan della band in tutto il globo, ma ora arrivano buone notizie. Dopo che il cantante ha completato il ciclo di chemioterapie durato 7 settimane, ora i medici sembrano ottimisti sulla sua ripresa.
La notizia arriva direttamente dal manager della band, visibilmente contenti di annunciare i progressi fatti da Dickinson:

“Durante gli ultimi giorni Bruce è stato visitato dagli specialisti che lo stanno seguendo nella terapia, e siamo veramente felici di comunicarvi che la situazione rimane estremamente ottimista tanto da ipotizzare e un completo recupero. Non avremo la conferma della completa eliminazione del tumore, almeno fino a un esame di risonanza magnetica al quale Bruce si sottoporrà il prossimo mese di maggio, come precedentemente dichiarato da Rod (n.d.r. Smallwood, il manager) in un messaggio sul nostro sito, il periodo per una piena ripresa richiederà ancora qualche mese.
La tipica reazione di Bruce alle buone notizie dei dottori è stata quella di essere attivo il più possibile, facendo visita un paio di volte al quartier generale dei Maiden, recandosi una volta ai cantieri della Hybrid Air Vehicle per vedere gli ultimi progressi e non facendosi mancare un salto al suo pub preferito, per la gioia dei suoi amici”.

Su fronte musicale, il batterista Nicko McBrain ha rivelato che i lavori di registrazione per il nuovo album della band sono completi, ma ovviamente c’è la volontà di attendere la completa ripresa di Bruce prima di annunciarne l’uscita e partire con la promozione.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.