Italia’s Got Talent 2017: Golden Buzzer di Nina Zilli a Nicoletta-video

Nella sesta puntata di Italia's Got Talent del 31 marzo 2017 Nina Zilli ha dato il Golden Buzzer a Nicoletta cha ha danzato con le gambe di Silvia. Ecco il video

Nella sesta puntata di Italia’sGot Talent del 31 marzo 2017 è arrivato anche l’ultimo Golden Buzzer  quello di Nina Zilla. C’è stata in questa puntata un susseguirsi di talentuosi cantanti, ballerini e perfomer di ogni tipo, provenienti non solo dall’Italia, ma anche da altre parti del mondo. Dal backstage Lodovica Comello ha seguito tutte le esibizioni facendo il tifo per tutti e aspettando con ansia l’ultimo Golden Buzzer. Nina Zilli lo ha assegnato a Nicoletta per la bravura e il coraggio dimostrato nel superare ogni ostacolo.

Italia’s Got Talent 2017: Nina Zilli assegna il Golden Buzzer a Nicoletta

Dopo un passato da atleta professionista, essere stata membro della nazionale di ginnastica ritmica e aver partecipato alle olimpiadi, Nicoletta Tinti ha perso l’uso della gambe. Però non si è data per vinta e sul palco di Italia’s Got Talent ha raccontato la sua storia attraverso le movenze di una danza particolare. Nicoletta Tinti ha ballato da seduta muovendo vorticosamente le gambe. All’ultimo momento è apparsa da dietro le sue spalle un’altra ballerina, Silvia. Solo alla fine si è scoperto che Nicoletta è sulla sedia a rotelle. Lei stessa ha raccontato che “Io sono il busto e Silvia le gambe”. La commozione è stata palpabile negli occhi di tutti. Il pubblico ha chiesto con il ritmo dell’applauso il golden buzzer, mentre Luciana Littizzetto è apparsa commossa fino alle lacrime. Nina Zilli, dicendo “Tu sei la donna che stavo cercando”, ha premiato l’emozionante performance con l’ultimo Golden Buzzer di questa edizione. Nicoletta e Silvia sono andate direttamente in finale.

Italia’s Got Talent 2017: video dell’esibizione di Nicoletta

GUARDA IL VIDEO DELLA PERFORMANCE DI NICOLETTA

Ecco la GIF su Twitter

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore