Jason Moran e Robert Glasper duo di piano al Teatro Manzoni

Il duo di piano tra le formazioni che si possono ascoltare è di sicuro la situazione più delicata e difficile. La totale mancanza della sezione ritmica rende il confronto tra i due musicisti un complesso esercizio d’equilibrio, se questo non bastasse nel jazz, che spesso non prevede la presenza della partitura, il confronto musicale può e deve diventare un dialogo serrato e senza tregua, l’affiatamento e l’equilibrio tra gli artisti è ancora più importante di quanto già non sia normalmente.

A riprova di quanto detto, si ricorda che il grande Bill Evans, pur avendo sostenuto una naturale e sensibile discorsività nei duetti con Eddie Gomez o Jim Hall, abbia poi preferito attraverso la sovraincisione dialogare con se stesso, progetto che ha generato lo splendido ‘Conversation with my self’.

Entrambi giovanissimi, Jason Moran (classe 1975) e Robert Glasper (classe 1978), entrambi originari di Houston (Texas), probabilmente hanno trovato nelle comuni radici uno spunto che ha facilitato il loro dialogo musicale spaziando da sonorità Hip Hop a meravigliosi momenti Blues.

Un concerto intenso dal primo all’ultimo minuto, in alcuni momenti alleggerito dall’informale e spiritoso Robert Glasper che pur trovando il modo di interloquire simpaticamente con il pubblico, nemmeno per un attimo ha perso di vista il punto della situazione. D’altro canto Jason Moran, pur essendosi fermato qualche attimo per vestire i panni del fotografo, è rimasto perfettamente concentrato sul piano senza perdere neppure per un attimo il filo conduttore delle note.

Di sicuro una mattinata di altissimo livello musicale, armonia affiatamento e preparazione sono sicuramente le fondamenta su cui si fonda un simile risultato.

Immagini e testo di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.