Musica, Cinema, TV e Spettacolo

Johnny Hallyday in rianimazione, ora è stabile

Paura per i fans di Johnny Hallyday: il rocker 69enne è stato ricoverato ieri nel reparto rianimazione nella clinica Point-a-Pitre, in Guadalupa.
Le condizioni dell’artista francese sarebbero stabili, fa sapere la struttura ospedaliera:

“La gestione del suo trasferimento sarà organizzata insieme ai familiari che intendono tutelarne il rispetto della privacy e la dignità”.

Così, recita il comunicato. Al momento le cause del ricovero non si conoscono con certezza, anche se l’emittente RTL ha parlato di una crisi cardiaca, mentre il producer del cantante, Gilbert Couiller, ha azzardato si trattasse di una bronchite.
Non è la prima volta che i fans di Hallyday temono per la sua salute: nel dicembre 2009 l’artista aveva rischiato la vita a causa di alcune complicanze insorte a seguito di un intervento per un’ernia al disco. Per quella vicenda, Johnny finì in coma farmacologico e fu costretto a cancellare il suo ‘Tour 66’ che avrebbe dovuto essere l’ultimo della sua carriera.
Intanto Hallyday durante la pausa estiva dai palcoscenici si è rinchiuso in studio per registrare il nuovo album che uscirà a novembre, mentre il tour riprenderà ad Ottobre.

Siamo anche su Google Edicola! Leggi il nostro blog sul tuo mobile, clicca sul banner
Google Play store page

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

SEGUICI!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.