Home / MUSICA / Festival / Kilowatt Festival: dal 15 al 23 luglio a San Sepolcro (AR) musica, arte, danza e teatro
kilowatt festival programma

Kilowatt Festival: dal 15 al 23 luglio a San Sepolcro (AR) musica, arte, danza e teatro

Kilowatt Festival 2016, il festival di musica, arte, danza e teatro che si svolge a Sansepolcro (AR) da 14 anni, vincitore dell’ambito Premio Ubu 2010, sarà in programma anche quest’anno da oggi 15 luglio fino al 23 luglio ed ospiterà un ricco programma di danza, teatro, musica, arti visive, incontri. Il titolo dell’edizione di quest’anno è ispirato ad una poesia  È Tempo di Risplendere.

Kilowatt Festival 2016 tra musica, arte, danza e teatro

Tra i personaggi più conosciuti che parteciperanno all’evento segnaliamo il matematico e saggista Piergiorgio Odifreddi con uno spettacolo su Lucrezio, i Tiromancino in concerto con il loro ultimo album, la poetessa Mariangela Gualtieri, la cantante Ginevra Di Marco, oltre a molti artisti internazionali come le compagnia di danza Los Innato e HURyCAN, accanto a buona parte dell’eccellenza della scena teatrale, musicale e coreografica italiana e internazionale.

Il ricco cartellone prevede 61 repliche di spettacoli di teatro, innovazione e danza contemporanea, tra le quali 21 fra prime assolute e anteprime nazionali, eventi musicali, oltre 150 artisti coinvolti, nonché una significativa quantità di eventi collaterali come incontri, mostre e altre attività legate alle arti visive.

Kilowatt Festival, promosso dall’associazione CapoTrave/Kilowatt e diretta dal regista e drammaturgo Luca Ricci, negli anni è diventato un punto di riferimento nel panorama teatrale nazionale, un luogo stabile di confronto e di sperimentazione a livello internazionale. Aprirà il festival una prima nazionale dell’artista italo-canadese Daniele Bartolini con The Stranger, un format urban-immersive, creato per la fruizione di un solo spettatore alla volta, nel quale il pubblico è trasformato in attore, perduto in un labirinto urbano.

Il festival accoglierà diversi spettacoli frutto di collaborazioni progettuali, come la collaborazione con In-Box, la più importante rete nazionale per la distribuzione della scena teatrale emergente, saranno ad esempio a Sansepolcro quattro giovani registi europei, Harry Wilson (UK), Sadurni Vergés (ES), Povilas Makauskas (LT), Mădălina Iulia Timofte (RO). Il festival promuove diversi progetti culturali che coinvolgono diverse nazioni come Be SpectACTive!, finanziato all’interno del Programma Cultura Creative Europe dell’Unione Europea.

Saranno presentati, in prima nazionale, Michael De Cock con Kamyon, uno spettacolo che parla delle attuali migrazioni dal Medio Oriente (da mercoledì 20 a venerdì 22 luglio), e Walking on the Moon, spettacolo di CK Teatro che utilizza tecnologie 3D.

Inoltre anche quest’anno si confermano sia il fortunato esperimento della programmazione della spiaggia teatrale nella piazza principale della città e l’attività dei Visionari, circa 25 cittadini di Sansepolcro che hanno lavorato durante l’inverno per selezionare 9 spettacoli da inserire nella programmazione.

Kilowatt Festival: sezione Musica con i Tiromancino

Ad apertura del programma musicale del Festival i Tiromancino saranno il 16 luglio in Piazza Torre di Berta per presentare il loro ultimo album Nel Respiro Del Mondo.

Nuova sezione musicale del festival Prospettiva Rock, progetto curato da Paco Mengozzi, che ha selezionato, tramite bando pubblico, 6 band o singoli musicisti ai quali sono stati forniti 10 giorni di formazione con docenti quali Guglielmo Ridolfo Gagliano, Franco Li Causi, Finaz, Claudio Cuseri, Ginevra Di Marco. A conclusione del periodo residenziale di formazione gli artisti si esibiranno nell’ambito di Kilowatt Festival dal 17 al 22 luglio, affiancati dai docenti della formazione, con una serie di eventi unici che renderanno palese il concetto di trasmissione artiginale dei saperi musicali che è alla base del progetto.

Kilowatt Festival: sezione Danza

Tra le punte di diamante della nuova danza internazionale due giovani compagnie presenteranno in prima nazionale le loro ultime creazioni. Sono i franco-spagnoli HURyCAN, e i costaricani Los Innato, questi ultimi con Eterea, spettacolo che, creato nel 2013, vanta più di 100 rappresentazioni in festival di tutto il mondo.

Oltre ai progetti internazionali, per la programmazione riservata alla danza il festival ospiterà altri dieci spettacoli, tra cui i nuovi lavori di alcuni fra i coreografi di punta della nuova danza italiana come Giorgia Nardin, Nicola Galli, Giovanni Leonarduzzi, Francesco Colaleo, due dei coreografi selezionati dal progetto Anghiari Dance Hub – Salvo Lombardo e Tommaso Monza – e tre progetti scelti dal gruppo dei Visionari, Ilenia Romano, la compagnia Körper e Dehors / Audela.

Kilowatt Festival: sezione Teatro

Ancora più ricca e variegata la programmazione dedicata al teatro, dalla rilettura del capolavoro di Lucrezio portata in scena dal matematico, logico e saggista Piergiorgio Odifreddi, alla riflessione su disagiate dinamiche familiari di Davide Iodice e della sua Scuola Elementare del Teatro di Napoli (progetto NDN /Network Drammaturgia Nuova), dai trampolieri del Teatro dei Venti, al toccante lavoro sul disagio mentale di Caroline Baglioni (spettacolo vincitore Premio Scenario per Ustica 2015), dal rito sonoro di Mariangela Gualtieri, poetessa e drammaturga fra le più note del panorama culturale italiano al radiodramma animato che si avvale di un gustoso pastiche di generi dei Sacchi di Sabbia.

Si spazia tra differenti linguaggi e vari temi, dalla comica riflessione sulla morte di Renata Ciaravino, al dramma surrealista per marionette e attori di Coppelia Theatre, dal teatro di narrazione di Oscar De Summa, alla riflessione poetica sul gender di Giuliano Scarpinato, vincitore del PremiocScenario Infanzia, dal teatro circo dei Madame Rebinè, alla rivisitazione originale e divertente del Giro del mondo in 80 giorni di Teatro Sotterraneo, dallo spettacolo tra teatro fisico e virtuosismi vocali e strumentali di Trio Trioche al maxi karaoke con balli tradizionali provenienti da tutto il mondo del performer albanese Glen Çaçi, dalle sperimentazioni linguistiche di Angela Demattè alla prova ‘attore di Fabrizio Falco, premio Ubu 2015.

Kilowatt Festival: sezione arti visive

Per la sezione arti visive il festival propone KILOW’ART, a cura di Saverio Verini, che ospita quest’anno Pietro Gaglianò con il progetto Nuova Didattica Popolare, in coproduzione con Guilmi Art Project, un formato sperimentale per la conoscenza dell’arte contemporanea, in base al quale le persone sono guidate in una riflessione su cosa sia l’arte contemporanea oggi.

Il programma dettagliato è consultabile sul sito ufficiale della manifestazione www.kilowattfestival.it


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

Grammy Awards 2017 nomination

Grammy Awards 2017: lista di tutte le nomination

Sono appena state annunciate le nomination per i prossimi Grammy Awards 2017 che si terranno il 12 febbraio. Scopri i candidati.

error: Content is protected !!