Musica, Cinema, TV e Spettacolo

L’Aquila sarà la Woodstock Jazz italiana il 6 settembre 2015

Il 6 settembre 2015, parte la prima edizione di Il Jazz italiano per L’Aquila, nata da una idea d el direttore artistico Paolo Fresu, ispirato dall’eccezionale successo dell’anno scorso del Buskers Festival di Ferrara la cui anteprima fu proprio all’Aquila.

Il ministro dei Beni culturali e del turismo, Dario Franceschini ha definito l’evento:

Sarà il più grande evento jazz mai realizzato in Italia, davvero una Woodstock del Jazz!

Il Jazz italiano per L’Aquila si presenta bene in questa prima edizione e i numeri ci sono davvero: 600 musicisti, 100 concerti, 20 postazioni e 12 ore non stop di musica. Tutti insieme artisti famosi, maestri noti, nuovi talenti, orchestre, band per un tour de force in aiuto della ricostruzione dell’Aquila e poi gran finale col concertone in Piazza Duomo nel centro della città. Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito.

Si inizierà a mezzogiorno e fino a mezzanotte ogni angolo della città riecheggerà di note in un percorso musicale attraverso 20 location tra le gru e i palazzi ancora distrutti o in costruzione, ma anche nei posti più belli della città: la Basilica di S. Bernardino, la Fontana delle 99 cannelle, il Chiostro di S. Domenico e persino dal Castello del Cinquecento dove la musica uscirà dalle feritoie e dalla cannoniera.

Tra gli artisti che parteciperanno ci saranno: Enrico Rava Gino Paoli, Danilo Rea, Enrico Pierannunzi, Franco D’Andrea, Antonello Salis, Gianni Coscia, Gianluigi Trovesi, Rita Marcotulli e molti altri.

Gli eventi sono innumerevoli viste le tante location e i tanti artisti per cui vi consigliamo di visionare il PROGRAMMA COMPLETO sul sito del ministero dei beni culturali.

Il Jazz italiano per L’Aquila è una manifestazione realizzata grazie alla collaborazione di enti associazioni tra cui il Comune il Mibact, la Siae e Puglia Sounds. La RAI trasmetterà l’evento su Radio Rai e farà uno speciale su Rai 5 in prima serata il 26 settembre.

Il direttore artistico Paolo Fresu entusiasta ha affermato:

Oltre alla solidarietà potremo mostrare quanto è ricco il Jazz italiano. Ascolteremo tutti gli stili e tutti i repertori e anche progetti unici, nati per l’Aquila.

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.