Home / CINEMA / News Cinema / L’uomo Che Vide L’infinito: al cinema dal 9 giugno il biopic sul genio della matematica
L'uomo che vide l'infinito film al cinema

L’uomo Che Vide L’infinito: al cinema dal 9 giugno il biopic sul genio della matematica

L’uomo Che Vide L’infinito, film scritto e diretto da Matthew Brown, racconta la vera storia di Srinivasa Ramanujan, genio indiano della matematica autodidatta che da Madras partì per il Trinity College per presentare le proprie teorie. La pellicola sarà nei cinema italiani dal prossimo giovedì 9 giugno 2016. Protagonisti sono Jeremy Irons e Dev Patel, mentre il cast è completato da Toby Jones, Stephen Fry, Jeremy Northam e Kevin McNally. Tra i produttori associati del film figurano i matematici Manjul Bhargava e Ken Ono.

L’uomo Che Vide L’infinito: trama

Il giovane Srinivasa Ramanujan indiano, consapevole delle sue potenzialità in matematica scrive una lettera all’eccentrico prof. G.H. Hardy per sottoporgli alcune sue idee sui numeri. Il prof, captate le potenzialità del giovane, lo fa venire dall’India a Cambridge e ne diventa il tutor. Siamo però nel 1913 e in quegli anni gli indiani che mettevano piede nella Gran Bretagna coloniale erano considerati alla stregua di selvaggi. Tra il giovane e spiantato indiano, contabile di Madras, e l’illustre professore nasce una vera  amicizia contrastata dai pregiudizi razziali. Sotto la guida di Hardy, il suo lavoro si evolverà in modo tale da rivoluzionare per sempre la matematica e trasformare il modo in cui gli scienziati spiegano il mondo. Ma il giovane talento matematico per far conoscere al mondo la sua mente geniale, ha abbandonata in India la giovane e amata sposa Janaki, interpretata da Devika Bhise e la affezionata madre.

L’uomo Che Vide L’infinito: recensione

Il film presenta molto bene il mondo universitario inglese di inizio ‘900 mostrando la vita e i rituali universitari, mettendo in luce la furbizia di un Bertrad Russell, soprannominato Bertie, e l’intelligente dolcezza di John Littlewood. È un mondo che il regista Brown dimostra di conoscere bene e che riproduce con una regia di classe ed impeccabile. Si tratta del suo secondo lungometraggio ed è un prodotto ottimamente confezionato che va ben oltre al documentario biografico, anche se è pregevole il fatto che riporta alla memoria e riabilita un grandissimo ingegno ingiustamente punito dalla vita.

Dev Patel, l’attore divenuto una star con The Millionaire, conferma di essere in grado di esprime benissimo i caratteri dei personaggi che interpreta e in questo film rende alla perfezione il carattere ostico di Ramanujan, con momenti in cui rasenta la devozione alla “divinità dei numeri”, la matematica, quasi il giovane fosse un monaco preda di una febbrile estasi creativa. Jeremy Irons interpreta l’eccentrico e illuminato professore con una classe interpretativa eccelsa. Entrambi gli attori rendono il rapporto fra i due personaggi, un’amicizia complessa e difficile, con grande delicatezza e tenacia rendendo questo elemento la chiave di volta per interpretare la storia tra la classica dialettica fra fede e scienza e fra dogma e conoscenza empirica.

L’uomo Che Vide L’infinito: trailer italiano


NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!


Guarda anche

È solo la fine del mondo trama e recensione

È solo la fine del mondo: trama e recensione con Vincent Cassel e Marion Cotillard

È solo la fine del mondo, film di Xavier Dolan, esce nei cinema italiani mercoledì 7 dicembre 2016. Scopri trama, recensione e trailer.

error: Content is protected !!