La Festa Prima Delle Feste: trama e recensione commedia con Jennifer Aniston

La Festa Prima Delle Feste, nuova commedia con Jennifer Aniston, arriva nei cinema italiani da mercoledì 7 dicembre 2016. Nel cast anche T.J.Miller, Jason Bateman, Courtney B.Vance e Kate McKinnon (celebre per i suoi sketch al Saturday Night Live). Di seguito trama e recensione.

La Festa Prima Delle Feste: trama

Clay Vanstone (T.J.Miller) è l’eccentrico capo di una filiale locale della Zinotek, azienda che ha qualche problema economico. L’amministratore delegato è Carol Vanstone (Jennifer Aniston), bacchettona sorella di Clay gelosa perchè il padre ha lasciato quella sede a lui, che ha deciso di chiudere la filiale. Per evitarlo, Clay insieme al direttore del suo reparto tecnico Josh Parker (Jason Bateman), decide di conquistare un cliente, Walter Davis (Courtney B.Vance), e convincerlo a firmare un contratto milionario organizzando una festa di Natale epica negli uffici. L’azienda diventa così una sala da discoteca con tanto di dj e bancone da bar dove ne succedono di tutti i colori e, nemmeno a dirlo, la situazione sfugge di mano..

La Festa Prima Delle Feste: recensione

I registi Josh Gordon e Will Speck si sono ispirati per La Festa Prima Delle Feste al genere di commedia molto sfruttato della tipica “festona” all’americana piena di eccessi in cui i protagonisti combinano un guaio dietro l’altro. Anche se la tematica è stra-vista al cinema (basti pensare a Una notte da leoni), la nuova commedia del duo di registi rappresenta una novità per la location: al posto della tipica villa con piscina, è la sede di un’azienda a diventare lo sfondo di una pazza festa natalizia. Tra scrivanie e oggetti da ufficio, eccessi e divertimento dilagano per un film che risulta piacevole per passare una serata tra amici sognando di usare le luci natalizie come liane..

La Festa Prima Delle Feste: trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore