La Legge Della Notte: trama e recensione del nuovo film di Ben Affleck

La legge della notte, film scritto, diretto, prodotto e interpretato da Ben Affleck, è al cinema da giovedì 2 marzo 2017. La pellicola è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo del 2012 di Dennis Lehane ed è prodotta da Leonardo DiCaprio. Di seguito trama, recensione e trailer.

La legge della notte: Trama

Joe Coughlin, veterano della Prima Guerra Mondiale e figlio di un capitano di polizia di Boston diventa un criminale nell’America del proibizionismo. Ripudia il padre e i suoi principi di buona educazione per diventare un contrabbandiere e un trafficante di rum e, più tardi, un famigerato gangster. Joe comunque si sente a disagio nei panni del gangster e usa con riluttanza la pistola. Si innamora di Emma Gould, la classica bionda pericolosa (Sienna Miller) pupa del boss il quale ovviamente reagisce e decide che deve essere ucciso. A salvargli la vita è l’intervento del padre, un poliziotto con troppo poco potere per assistere il figlio ribelle, che lo consegna ai suoi uomini e alla prigione. Una volta fuori di galera, Joe accetta di lavorare per un boss italiano Maso Pescatore (Remo Girone), che lo manda a Tampa, Florida, per diventare un contrabbandiere di rum. Si innamora di nuovo ma questa volta di una bellezza locale mulatta e forse per questo i suoi affari sono intralciati dal Ku Klux Klan, a cui si aggiunge l’ostilità del capo della polizia locale (Chris Cooper). Joe questa volta deve mettere mano alle armi e abbracciare la legge della notte, ma è stanco e vuolte trovare una via di fuga da questa vita che non sente più sua.

La legge della notte: Recensione

Il film combina gli elementi del classico “giallo americano” con il dramma, il romanzo sentimentale, azione e violenza e persino un po’ di umorismo mordace e inatteso. La pellicola non è particolarmente originale e probabilmente trova il suo limite proprio nel soggetto. Troppi gli stereotipi presenti dai trafficanti di alcool con tanto di cappelli alla Borsalino, pistole e mitra Thompson; tradimenti, femme fatale, per non dire del protagonista che è il classico bad boy ambizioso ma in fondo buono, che cade ma sa rialzarsi, che tradisce ma è a sua volta tradito. Insomma un film ben fatto con una eccezionale fotografia, ma un po’ troppo ingessato come gli abiti dei protagonisti.

La legge della notte: Trailer

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.