L’Arcimboldi esplode per Marco Mengoni

Si presenta ai suoi fans elegantissimo, Marco Mengoni, si posiziona al centro di un palco, con una scenografia complessa dove nulla è lasciato al caso.

Professionale, attento, studiato ma sincero, cerca il contatto con il suo pubblico che risponde al limite del deliro. Marco si racconta, si apre in quel modo un po’ sconnesso in cui abbiamo imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo. Poi canta l’intero l’album, e non solo, dando tutto se stesso.
I punti più alti del live arrivano nella seconda parte, quando canta ‘La valle dei re’, ‘Come ti senti’ e poi ‘Solo’. Stravolge qualche arrangiamento e chiude con due pezzi straordinari: ‘L’essenziale’, il brano che gli ha fatto vincere Sanremo 2013, poi la ancora poco conosciuta e nuova ‘Una parola’.

Non si può dire che Marco Mengoni sia lo stesso che, uscito da X Factor e ha vinto Sanremo, pur rimanendo fedele alla sua natura artistica, originale con un pizzico di follia, si offre al pubblico senza risparmiarsi dando il massimo, come i grandi che nel tempo lo hanno ispirato, il pubblico risponde e partecipa attivamente arrivando, in alcuni casi al limite dell’isterismo.
Aldilà dell’impeccabile immagine traspare un giovane artista in rapida evoluzione, la dove ogni traguardo, si tramuta in un nuovo start per l’ennesimo spunto di crescita e a tratti, al momento del confronto diretto con il suo pubblico, ritorna impacciato apparentemente insicuro per poi ripartire subito con un carica che sembra attingere dalla folla.

Immagini per gentile concessione di Angela Bartolo

Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere tutte le news del momento!

Potrebbe piacerti anche Altri dell'autore

Seguici!!!

Resta aggiornato seguendo la nostra pagina Facebook.

Clicca MI PIACE per non visualizzare più questo popup.